Il lato positivo
Il lato positivo

“Mi dispiace averlo fatto”: come Rebel Wilson ha espiato 20 anni di cattive abitudini e ha imparato ad amarsi

Rebel Wilson ha costruito la sua intera carriera attorno all’essere una ragazzona. La sua popolarità è salita alle stelle con il personaggio di “Ciccia Amy” nei film di Pitch Perfect, che l’ha legata a un certo stereotipo per alcuni anni. Eppure, l’anno scorso, Wilson ha dato la priorità alla sua salute rispetto alla popolarità e al denaro e sembra che tutto stia andando a gonfie vele per lei.

Noi de Il Lato Positivo ci siamo sentiti ispirati dal percorso intrapreso da Rebel Wilson per amare se stessa e speriamo che abbia un forte impatto anche su di te.

Rebel ha dichiarato che il 2020 sarebbe stato “l’anno della salute” e ha mantenuto la parola data

Nel corso del 2020, abbiamo visto l’attrice dimagrire notevolmente. All’inizio dell’anno, ha deciso di prendersi cura di se stessa, trasformandolo nel suo “anno della salute”. Rebel afferma che le ci sono voluti 20 anni per raggiungere finalmente la consapevolezza di doversi mettere al primo posto: “Non mi sono amata come avrei dovuto dai 20 ai 40 anni — sono 20 anni. Mi dispiace di aver fatto ciò a me stessa, semplicemente non amandomi nel modo giusto.”

Rebel ha confermato di aver raggiunto il suo peso ideale ed ecco qui cosa l’ha aiutata a stare in salute, sia fisicamente che mentalmente:

1. Affrontare alla radice il problema del suo stile di vita malsano

Perdere peso richiede sempre un certo stato mentale, che non può essere raggiunto senza affrontare in primo luogo ciò che ha creato un rapporto malsano con il cibo. Rebel sapeva esattamente cosa la tratteneva dall’inizio: “Penso che ciò di cui ho principalmente sofferto sia stato l’emotional eating e l’affrontare lo stress di diventare famosa a livello internazionale. Ci sono molte cose stressanti che ne derivano e immagino che il mio modo di affrontare tutto ciò fosse solo mangiare ciambelle.”

2. Deficit calorico e proteico nelle diete alla moda

In termini di alimentazione, Wilson non si è affidata a una dieta specifica, che spesso ci delude una volta che torniamo alle nostre abitudini alimentari abituali. Ha capito che bastava dimezzare il suo solito apporto calorico per fare la magia: “Il mio corpo risponde bene alle proteine. Dal punto di vista nutrizionale, l’unica cosa che faccio è cercare di rimanere sotto le 1.500 calorie, a causa della mia corporatura. Se voglio perdere peso in quella settimana, devo rimanere sotto le 1.500 [calorie] ogni giorno.”

3. Gli allenamenti sono duri, ma necessari

L’allenatore di Rebel preferisce che lei punti su allenamenti cardio ad alta intensità quasi tutti i giorni della settimana, di cui 2 con l’uso di pesi: “Ci alleniamo praticamente ogni giorno insieme”. Sembra davvero estenuante, ma la dedizione non ha eguali.

4. La carriera di Rebel non controlla più il suo peso

Quindi ora che Rebel non rientra più esattamente nello stereotipo della “migliore amica in carne”, è preoccupata di perdere il lavoro? In realtà, la comica ha ampliato i suoi orizzonti e si sente più sicura della sua futura carriera: “Mi sento più in controllo... Ora posso produrre film, il che è fantastico e ho più controllo sui contenuti. Tutto sembra andare bene.

5. La moderazione è la chiave del successo

Wilson rimane realistica sulla perdita di peso e sa che sopprimere le voglie non serve a nulla: “Uno può proporre: ’Prendiamo un hamburger?’, e io direi: ’Niente è proibito’, posso andarci e mangiare solo metà di quello che mangiavo prima. Ok? Mangerò un hamburger, qualche patatina fritta e mi sentirò bene.”

6. I numeri sulla bilancia non contano

Anche se Rebel si impegna a contare le calorie, non le importa effettivamente del suo peso. Per lei, è solo un elemento indicativo del fatto che sta andando bene, ma come si sente è molto più importante: “Non voglio mai dipendere da un numero, perché in realtà non si tratta di quello, ma del fatto che stavo facendo delle cose sbagliate per la salute del mio corpo e volevo solo cambiare e diventare una persona più sana.

7. Lo fa per se stessa, non per un uomo

A parte le foto in cui appare più snella, Rebel ha iniziato a condividere scatti del suo nuovo bel ragazzo. Tuttavia, l’attrice ha interrotto le supposizioni sul fatto che avesse perso peso per lui: “Ci siamo frequentati prima che iniziassi questo percorso per la mia salute. Questo vi dimostra, ragazze, che non dovete essere di una certa taglia per avere un ragazzo.”. Questa è l’ulteriore prova che Wilson ha le sue priorità ben chiare e non cederà mai più.

Ora vorresti iniziare il tuo “anno della salute”? Quali sono i tuoi consigli preferiti per perdere quei chili fastidiosi?

Il lato positivo/Persone/“Mi dispiace averlo fatto”: come Rebel Wilson ha espiato 20 anni di cattive abitudini e ha imparato ad amarsi
Condividi quest'articolo
Credo che questi articoli potrebbero piacerti