Il lato positivo
Il lato positivo

10+ frasi che rivelano se qualcuno ha avuto un’infanzia non troppo felice

Le richieste per incontri di psicoterapia crescono ogni anno. Purtroppo, non tutti sono abbastanza fortunati da nascere con genitori che sembrano personaggi di un libro su una famiglia felice. A volte, madri e padri criticano e prendono in giro i loro figli, li ignorano o li paragonano agli altri fratelli.

Noi de Il Lato Positivo abbiamo studiato attentamente la letteratura sulla psicologia e abbiamo scoperto che molte frasi che sentiamo dire rivelano quali persone non hanno avuto un’infanzia semplice.

13.

I bambini cresciuti in un ambiente tossico spesso dimenticano cosa sia la cura di sé, questo perché gli interessi dei genitori sono sempre stati una priorità. Ecco perché le semplici azioni dei colleghi, come prendere un permesso di malattia quando non stanno bene, possono essere percepite come una cosa straordinaria da parte loro.

12.

Ai genitori iperprotettivi piace tenere i figli al guinzaglio. Non gli importa che siano cresciuti. In più, questo tipo di controllo viene spesso nascosto dietro una maschera di preoccupazione.

Un figlio o una figlia continuano a sentirsi dire “È per il tuo bene!” e “Lo faccio perché ti voglio bene”, ma secondo gli psicoterapisti, la “traduzione” di queste frasi in verità è: “Ho così paura di perdere il controllo su di te che sono pront* a renderti infelice.”

11.

L’abitudine dei genitori tossici di competere con i loro figli fa in modo che svalutino molto i loro traguardi o che non si vedano attraenti. Per esempio, una madre può coinvolgere emotivamente i suoi figli paragonando il loro aspetto al suo.

10.

I bambini a cui è stato costantemente insegnato di soddisfare i loro genitori a tutti i costi fanno fatica ad avere dei confini personali. Inoltre, chiamano spesso i loro genitori “migliori amici” e cominciano addirittura a prendersi cura di loro come se fossero dei bambini. Il problema è che, al contempo, la loro stessa famiglia passa in secondo piano.

9.

Spesso le persone che hanno avuto un’infanzia difficile soffrono di bassa autostima e si danno la colpa per tutto. Riescono persino a scusarsi per gli sbagli commessi da qualcun altro. Tutto questo perché da piccole venivano regolarmente incolpate per ogni cosa, dal “6” nella verifica al malumore della madre.

8.

La maggior parte dei bambini con genitori tossici cresce senza sapere cosa sia l’amore. A loro sembra di doversi sacrificare costantemente e di rinunciare ai propri sogni.

7.

I bambini che venivano sgridati per ogni iniziativa diventano adulti che si sentono impotenti in questo “mondo spaventoso pieno di difficoltà.” Alla fine, gli sembra difficile conquistare l’indipendenza dai genitori. Questa situazione può presentarsi anche se i figli vivono da soli.

6.

Spesso, i bambini adottano l’atteggiamento dei loro genitori verso il proprio corpo, l’età e il peso. In altre parole, se una madre si rimprovera per il suo peso in più ed è sicura che i suoi problemi con le altre persone sparirebbero se perdesse peso, sua figlia sarà sicura che una persona può essere amata solo se è attraente.

5.

Alcune famiglie mettono in atto una vera e propria competizione tra i figli per farli combattere per l’amore dei loro genitori. Allo stesso tempo, un figlio viene proclamato “il figlio perfetto” mentre l’altro è “un perdente”. Seguire questo metodo porta a una situazione in cui i ragazzi, da adulti, non riescono a costruire una relazione amichevole l’uno con l’altro. I meriti del “perdente” vengono sempre sminuiti e lui stesso non si rende conto che potrebbe semplicemente uscire da questo gioco.

4.

Un bambino cresciuto in una famiglia tossica può soffrire di bassa autostima e diventare troppo legato ad altre persone: genitori, coniuge o i propri figli. Alla fine, può sviluppare un bisogno di “trasformarsi” in quelle persone e non può immaginare la propria vita senza di loro. Una rottura o anche il solo desiderio di un membro della famiglia di andare in un’altra città e cominciare a vivere separatamente diventa una tragedia insopportabile, che viene considerata come un tradimento.

3.

Quando un bambino cresce, è inevitabile che faccia degli errori. Il problema è che, in una famiglia distruttiva, ogni inconveniente causato da un figlio viene visto come la fine del mondo, perché i bambini perfetti non si comportano così. Come risultato, il figlio cresciuto continua a sgridarsi per ogni azione sbagliata.

2.

Sembra che non ci sia nulla di particolare nelle battute dei genitori, ma solo a condizione che queste prese in giro non vengano ripetute regolarmente e non distruggano l’autostima del bambino. Alcuni genitori non fanno solo battute innocenti ai loro figli una volta cresciuti, ma prendono in giro il loro peso, l’aspetto o la situazione familiare. Quando sentono una risposta negativa, tendono a sorprendersi e a spiegare: “Dai! Lo facciamo perché ti vogliamo bene!”

1.

Spesso un bambino proveniente da una famiglia tossica si incarica del ruolo di soccorritore e comincia ad aiutare, anche quando non è richiesto. Questo succede perché si è abituato a sopportare la responsabilità di tutto ciò che succede attorno a lui, fin dalla giovane età.

Hai notato reazioni simili da parte tua? Pensi che siano un’eco dalla tua infanzia?

Il lato positivo/Psicologia/10+ frasi che rivelano se qualcuno ha avuto un’infanzia non troppo felice
Condividi quest'articolo
Credo che questi articoli potrebbero piacerti