Il lato positivo
Il lato positivo

Un artista crea delle sculture di sabbia che sembrano così reali che siamo rimasti senza parole

Lontano dalle fredde sale dell’Istituto delle Belle Arti in Spagna, Andoni Bastarrika si è ritagliato il proprio percorso diventando un vero artista di strada. Fu per caso che scoprì quale fosse la sua passione: unire le persone attraverso l’arte e l’immaginazione. Tuttavia, dopo 10 anni a creare sculture di sabbia, secondo lo stesso Bastarrika, “sta ancora scoprendo cosa possono fare le sue mani perché è la sabbia a dettare quale forma vuole adottare.”.

Oggi, Il Lato Positivo vuole presentarti Andoni Bastarrika! Noi lo abbiamo intervistato per saperne di più sulla sua vita e il suo lavoro e abbiamo scoperto che entrambi sono una chiara espressione di cosa significa la libertà.

Vede il mondo attraverso le sue mani.

Bastarrika è un artista autodidatta. In passato, era proprietario di una frutteria e lavorava come terapista shiatsu certificato. “Forse è questo che mi ha insegnato a vedere il mondo attraverso le mani.”, ha detto. Fu solo nell’estate del 2010 che, durante una giornata in spiaggia con le sue figlie, mentre le aiutava a finire una scultura di sabbia, scoprì il suo talento.

La sua immaginazione è la sua ispirazione.

Per creare le sculture, Bastarrika raccoglie tra 500 e 1,500 chili di sabbia. Lavora principalmente con le mani. Gli piace sentire e toccare la sabbia. Durante il processo, usa un’immagine come riferimento, ma la maggior parte della sua ispirazione viene direttamente dalla sua vivida immaginazione. Ci vogliono dalle 6 alle 12 ore per finire una scultura, dopodiché viene portata via dal vento o da sé stesso, poiché deve liberare lo spazio pubblico dove esegue le sue opere.

La sabbia ha fatto da maestra.

In molti modi, il lavoro di Bastarrika è un segno di umiltà invece che di ego. “Lavorare con la sabbia può essere piuttosto impegnativo”, ha detto. “Soprattutto perché lavoro con sabbia di bassa qualità, il che significa che non posso costruire sculture alte. Ma la sabbia è sempre stata la mia insegnante, è il suo modo di insegnami i pericoli dell’ego e su quello che si rischia se si va troppo velocemente.”.

Il decadimento è il prezzo da pagare per la libertà.

A differenza di ciò che il mondo moderno ha spesso cercato di imporci, la distruzione delle opere d’arte incarna il nostro breve passaggio sulla Terra, così come il nostro decadimento. “Il mio obiettivo è rappresentare la libertà e sopraffare le persone con una bellezza universale”, ha detto Bastarrika. Ciò che è più universale, è il passare del tempo che decompone queste sculture viventi. Forse è per questo che le sculture di Bastarrika danno quella sensazione di liberazione, poiché il decadimento è il prezzo da pagare per la libertà.

Dove lo porteranno le sue avventure?

Bastarrika ha confessato di “non sapere dove lo porterà questa avventura, così come non sa da dove viene.”. Nonostante la sua umiltà, l’artista spagnolo, non solo è stato assunto dai comuni spagnoli per realizzare sculture e trasmettere le sue conoscenze ad altri in workshop annuali, ma alcuni talent scout nel Regno Unito e dell’Arabia Saudita lo hanno contattato. “Tutto sommato, non vedo l’ora di tenere dei nuovi seminari in estate. Mi piace lavorare con i bambini, ma sono aperto a lavorare in qualsiasi luogo, che sia Australia, Africa o Europa.”.

Bastarrika ci ha chiesto di trasmettere il seguente messaggio: “Oggi è il momento di fare arte e vivere in pace, di condurre una vita semplice, ma felice.”. Tu cosa gli diresti? Sei d’accordo con la sua affermazione? Pensi che l’arte sia un modo significativo di ribellarsi per raggiungere la felicità? Faccelo sapere nei commenti!

Il lato positivo/Arte/Un artista crea delle sculture di sabbia che sembrano così reali che siamo rimasti senza parole
Condividi quest'articolo
Credo che questi articoli potrebbero piacerti