Il lato positivo
Il lato positivo

11 oggetti quotidiani della nostra casa che starebbero meglio nel bidone dell’immondizia

Tutti amiamo una casa calda e accogliente, dove ogni angolo ha la sua atmosfera e particolarità. Per creare ciò, utilizziamo numerosi manufatti e piccola oggettistica. Tuttavia, arriva un momento in cui non c’è più spazio sugli scaffali, tavoli o sul balcone e sei costretto a spostare le stesse cose da un posto all’altro per ottenere spazio.

Il Lato Positivo ha deciso di fare una lista di cose da cui è più facile separarsi piuttosto che perdere tempo a trovare loro un posto.

1. Lampade luminose e statuette

Statuette o lampade in ceramica, plastica e legno che funzionano a batteria e sono progettate per decorare l’interno, di regola, occupano solo spazio sul tavolo. Il fatto è che non siamo soliti utilizzare questa fonte di illuminazione in più come pianifichiamo quando compriamo questi elementi decorativi.

2. Vecchie scarpe

Spesso abbiamo un’intera collezione di scarpe che abbiamo indossato per molto tempo ma che non useremo più. Comprendiamo l’esagerazione ma ogni volta una voce interna ci persuade a spostare tutte queste scarpe nell’angolo più lontano dell’armadio.

3. Souvenir cinesi

Souvenir insoliti di origine cinese. Li compriamo con occhi luccicanti e felici come i bambini ma dopo un paio di settimane smettiamo anche di notarli. Ora, durante la pulizia, devi anche rimuovere la polvere da questi oggetti o spostarli da una parte all’altra.

4. Vecchi cucchiai e forchette

Un intero mazzo di vecchi cucchiai e forchette in alluminio o acciaio conservati nello stesso antico contenitore. Non ricordiamo esattamente l’origine di ciascuno di loro: forse li abbiamo presi all’inaugurazione di una casa 15 anni fa o forse pianificavamo di usarli per il campeggio.

5. Un’altra busta piena di buste di plastica

Si, esattamente: “un’altra”. Giorno dopo giorno il numero di prodotti in plastica aumenta e arriva un momento in cui sei costretto a piegarli l’uno dentro l’altro: si dà vita così a un circolo. Quando andiamo a fare shopping, ci viene detta la solita frase: “Hai bisogno di una busta?” e ogni volta che accade, basta pensare al mucchio di sacchetti in plastica che abbiamo da qualche parte a casa.

6. Portacandele

Candelieri in porcellana o metallo progettati per candele personalizzate. Sono belli in vetrina e il primo giorno dopo l’acquisto ma, col tempo, questo elemento di design si trasforma in un altro raccogli polvere.

7. Bottiglie di profumo vuote

L’odore piacevole dei nuovi profumi rallegra sempre e la bottiglia dalla forma insolita soddisfa l’occhio. Ma, a un certo punto, si accumulano troppe boccette sullo scaffale e non resta spazio per tutte. In queste situazioni, la cosa più semplice da fare è buttarli via, piuttosto che cercare di riordinarli sul tuo scaffale.

8. Giornali e riviste

Numerose riviste sulla bellezza e sui modi per creare comfort a casa propria e un sacco di giornali con guida TV è ciò che si accumula gradualmente sul balcone o accanto al letto. Molto probabilmente, di questo mucchio di carta, ti serviranno soltanto un paio di pagine dai tabloid da mettere nelle tue scarpe bagnate.

9. Monitor di vecchi computer

La tecnologia moderna ha fatto un grande passo avanti, soppiantando inesorabilmente i vecchi computer dall’uso quotidiano. Molte persone hanno un vecchio monitor con un cinescopio nell’armadio o sul balcone: è pesante, voluminoso e raccoglie molta polvere. La necessità di tenerlo ancora in casa è completamente sparita, quindi puoi tranquillamente venderlo o smaltirlo.

10. Scatole di cartone di elettrodomestici

Ogni volta che disimballiamo nuovi elettrodomestici diciamo: “Non buttare via la scatola che potrebbe servirci la garanzia”. Ma, puntualmente, anni dopo si scopre che nessuno l’ha mai toccata. Nella migliore delle ipotesi, il pacchetto sarà stato smontato e ripiegato in piano e, nella peggiore, sarà servito da appoggio per i panni da stirare.

11. Rotoli di carta da parati dopo la ristrutturazione

La ristrutturazione della casa è sempre un processo lungo e laborioso, dopo il quale rimane una grande quantità di materiale inutilizzato. Cerchiamo di acquistare carta da parati di riserva, in modo da essere sicuri di averne abbastanza e, spesso, dopo aver terminato il rinnovamento delle pareti, interi rotoli di carta da parati rimangono intatti e occupano molto spazio.

Quali sono le cose della tua casa dalle quali vorresti separarti ma non riesci?

Anteprima del credito fotografico depositphotos, depositphotos
Il lato positivo/Casa/11 oggetti quotidiani della nostra casa che starebbero meglio nel bidone dell’immondizia
Condividi quest'articolo
Credo che questi articoli potrebbero piacerti