Il lato positivo
Il lato positivo

15 piccoli complementi di arredo che donano alla nostra casa un aspetto retrò

Ognuno di noi cerca di rendere la propria casa accogliente e di farla diventare un posto in cui desidera tornare ogni giorno. Pochi di noi, però, possiedono le conoscenze necessarie per aiutarci a strutturare le nostre umili dimore in modo confortevole e moderno, rendendo gli interni trendy e interessanti per molti anni.

Naturalmente, noi de Il Lato Positivo apprezziamo il lavoro dei designer professionisti, ma capiamo che non tutti hanno la possibilità di commissionare una soluzione su misura. Per fortuna nessuno può impedirci di spulciare le varie riviste per trovare dei trucchi che ci aiuteranno a rendere le nostre case eleganti e alla moda.

Arredamento mono-stile

Siamo abituati a vedere i mobili venduti in set prestabilito, come un divano e 2 poltrone dello stesso colore, o un mobile TV, una cassettiera e delle mensole in un unico stile. Tuttavia, queste combinazioni, alla lunga, possono risultare piuttosto scontate e monotone. Ecco perché, se hai voglia di rinnovare i tuoi interni, comprare un divano in una tonalità neutra che si abbini al colore delle pareti e una poltrona in un colore brillante che si abbini ai dettagli più piccoli potrebbe essere una buona soluzione.

Cucina chiara o in legno

Le cucine in legno erano popolari negli anni ’80 e ’90, la loro fortuna è però finita da tempo. Oggi si prediligono i mobili monocolore, preferibilmente in bianco o grigio. Ecco perché, se vuoi rendere i tuoi interni più moderni, dovresti pensare a come cambiare o ridipingere il rivestimento della tua cucina. Quest’ultima opzione funziona se i mobili della cucina che hai attualmente rispondono perfettamente ai tuoi gusti. In alternativa puoi affrontare la questione in modo radicale e comprare nuovi mobili.

Un lampadario come principale fonte luminosa

Molto spesso le nostre stanze sono illuminate principalmente da un lampadario e forse un’altra piccola lampada vicino al divano. Tuttavia, negli interni di oggi, l’illuminazione gioca un ruolo molto più determinante che in passato e il lampadario vecchio stile ha smesso di essere l’elemento principale del sistema di illuminazione. In una stanza possiamo inserire diverse fonti di luce, non necessariamente di un solo stile. Un lampadario, a sua volta, diventa un altro elemento decorativo e niente di più.

Finiture in legno simili

Quando si pianifica uno spazio interno, si usa spesso il rovere — parquet di rovere, porte di rovere e piastrelle di rovere. I nostri occhi si sono abituati a questo materiale e, col tempo, è diventata una scelta eccessivamente tradizionale. I designer consigliano di combinare diversi tipi di legno per rendere l’interno più elegante e piacevole. Un parquet in rovere si armonizza bene con elementi o mobili in noce e frassino.

Ripiani in laminato

Un piano di lavoro in laminato è l’opzione più economica e conveniente, soprattutto se non sei pronto per grandi spese. Ma affrontiamo subito il problema: questi prodotti hanno fatto il loro tempo. Oggi, i materiali naturali come la pietra sono più autentici (e sembrano più veri). Purtroppo però questa non è l’opzione più economica e non tutti possono permettersi un tale lusso. Fortunatamente, ci sono opzioni — dalla pietra artificiale al legno — che vengono in soccorso. Costano meno ma sembrano altrettanto buoni.

Linoleum

Questo tipo di pavimentazione è stata popolare per molto tempo grazie alla sua durata e facilità di installazione. Tuttavia, gradualmente il linoleum sta passando di moda; attualmente è più facile trovarlo negli uffici e molto più raramente nelle case. Per quanto riguarda gli appartamenti, un laminato molto economico sarà bello da vedere, soprattutto tenendo conto del fatto che i prezzi sono già diventati abbastanza accessibili e, come ulteriore vantaggio, può durare a lungo.

Carta da parati e profili per piastrelle

margini colorati sul bordo di una parete o di un soffitto erano considerati chic una volta. La suddivisione in zone tra la parte superiore e quella inferiore della parete veniva fatta allo stesso modo. Per esempio, questo approccio veniva usato quando la parte inferiore doveva essere scura, mentre la parte superiore doveva essere chiara. Tuttavia, questo elemento di design non è più molto utilizzato. Fortunatamente oggi non c’è bisogno di fare tanti sforzi. È sufficiente dipingere le pareti di un solo colore (o incollare la carta da parati monocolore) e delineare la parete principale. L’accento può essere fatto sia con vernice di un colore più saturo o con l’aiuto di carta da parati luminosa con un motivo originale.

Porte standard

Le pareti standard hanno un’altezza di 270 cm. Una misura che consente una certa comodità. Ma, facendo le porte del tuo appartamento 20-30 cm più alte delle misure standard, gli ambienti appariranno molto più eleganti, perché amplieranno visivamente l’altezza delle stanze. Oggi questo sistema è usato abbastanza spesso ed è facile notare come, indipendentemente dalle tendenze, lo spazio extra sarà sempre di moda. Naturalmente, non sempre abbiamo la possibilità di sostituire tutte le nostre porte di casa. In questo caso, degli speciali pannelli, installati sopra la porta, allargano anche visivamente l’altezza del soffitto.

Fughe tra le piastrelle

Il modo migliore per capire quando il tuo appartamento è stato ristrutturato l’ultima volta è controllare il bagno. L’assortimento dei negozi di piastrelle tende a seguire le tendenze principali, aiutando così un potenziale acquirente a trovare qualsiasi design sia attualmente di tendenza. Ma se le tendenze cambiano, rinnovare il bagno ogni 5 anni non è un’idea comoda. Ecco perché è meglio spendere soldi una volta per materiali che rimarranno di rilievo per molti anni — per esempio le piastrelle di pietra naturale non diventano quasi mai obsolete e sembrano sempre valide per tutti. Se questa opzione è troppo costosa, è possibile optare per delle piastrelle monocolore che assomigliano alla pietra artificiale.

Intonaco testurizzato

Onde e motivi floreali sulle pareti, creati con l’aiuto dell’intonaco sono sia un lavoro intricato di altissimo livello, sia una spesa piuttosto notevole. Tuttavia, questi vivaci elementi di design tendono a passare di moda abbastanza velocemente. Queste superfici sembravano un lusso negli anni 2000, ma oggi ci fanno solo sorridere. Di nuovo, è meglio puntare alla semplicità quando si tratta delle pareti di casa. Questo può significare mattoni, pannelli di legno o, semplicemente, una tinta.

Un gruppo di piccole foto sulle pareti

Non molto tempo fa, decorare le pareti con foto della propria vita e dei propri successi era di gran moda. Oggi invece si usano immagini più grandi. Ecco perché è meglio appendere su una parete una grande tela, piuttosto che decine di piccole foto che nessuno sarà in grado di vedere bene. Può essere una composizione composta da diverse tele che, in ogni caso, dovrebbero essere grandi. Allo stesso tempo, non è necessario appendere una riproduzione tradizionale di un’opera d’arte di un pittore famoso — anche un disegno di un bambino in una bella cornice o un dipinto di qualche pittore dilettante starà bene. Dopo tutto, l’obiettivo principale è quello di riflettere il gusto personale dei proprietari.

Alcuni tipi di piante

Per quanto incredibile possa sembrare, le piante possono essere alla moda e diventare anche superate. Pensa: molte persone tendono ad associare la Tradescantia o le felci all’appartamento della nonna, all’ospedale o alla scuola. Ecco perché sarebbe meglio evitare di mettere l’edera in casa, piuttosto, all’esterno, magari proprio davanti casa. Le piante massicce con grandi foglie arrotondate saranno più adatte a una casa moderna.

Tulle di pizzo

Le tende di tulle decorate con motivi floreali erano presenti in ogni finestra 5-10 anni fa. Oggi il loro posto è occupato da un semplice tulle senza decorazioni. Inoltre, i designer preferiscono materiali naturali come il lino, soprattutto in una tonalità naturale. Oltre al lino, anche le tendine in bambù sono di moda oggi, soprattutto se monocolori, in quanto si abbinano perfettamente a qualsiasi interno.

Rivestimenti in legno

A meno che tu non viva in una baita di legno, è il momento di cambiare i rivestimenti in legno. Il materiale delle pareti, delle porte e del soffitto non dovrebbe essere lo stesso — questo tipo di arredamento è pesante e rende l’interno tetro. Alcuni elementi decorativi in legno su una parete o semplici partizioni decorative saranno sufficienti, renderanno la stanza accogliente, elegante e più moderna.

Decorazione di conchiglie

C’erano tempi in cui vari soprammobili portati dal mare decoravano gli scaffali, i tavolini e le pareti delle nostre case. Grandi conchiglie esotiche, stelle marine incorniciate e appese alle pareti o anche ciotole di vetro piene di piccole conchiglie. Riportavamo volentieri tutte queste cose dalle nostre vacanze, cercando di personalizzare i nostri interni. Fortunatamente oggi sappiamo che il posto migliore per tutte queste cose è la spiaggia.

Dopo aver letto questo articolo ti sei reso conto di avere in casa degli oggetti datati? Faccelo sapere nei commenti!

Il lato positivo/Casa/15 piccoli complementi di arredo che donano alla nostra casa un aspetto retrò
Condividi quest'articolo
Credo che questi articoli potrebbero piacerti