Il lato positivo
Il lato positivo

10 curiosità che probabilmente non hai imparato a lezione di biologia

Il mondo è un posto così vasto, meraviglioso e pieno di fatti che non avremmo mai pensato possibili. Ad esempio, se un topo incinta ha un problema medico, il feto invierà cellule staminali per guarire la madre, aumentando le sue possibilità di sopravvivenza. Cellule staminali fetali sono state trovate anche nelle madri umane, soprannominate dalla scienza “microchimerismo”.

Noi de Il Lato Positivo abbiamo portato alla luce alcuni fatti meravigliosi sulla natura e le sue creazioni, sostenendo i buoni propositi per l’anno nuovo diffondendo conoscenza e gioia.

1. Il battito cardiaco rallenta quando il viso tocca l’acqua.

Essendo mammiferi, non possiamo respirare sott’acqua, quindi, come parte di ciò che viene definito “riflesso di immersione”, la frequenza cardiaca diminuisce, soprattutto se ci immergiamo del tutto. Anche spruzzare acqua sul viso fa rallentare il cuore, rendendolo un ottimo metodo per calmarsi.

2. I funghi possono abbattere la plastica in settimane.

Si dice che in futuro negli oceani potrebbe esserci più plastica che pesci. Questo è il motivo per cui un fungo “mangia plastica” è un’ottima notizia, considerando che sono già state scoperte circa 50 nuove specie di tali funghi. Uno di questi funghi può digerire la plastica in 2 mesi, quindi forse per noi c’è ancora un minimo di speranza.

3. I neonati possono sostenere il proprio peso.

I neonati sono forti abbastanza da essere in grado di afferrare le cose e persino di sostenere il loro stesso peso, come dimostrato da un esperimento del diciannovesimo secolo. Louis Robinson ha osservato dei neonati che riuscivano ad aggrapparsi a un bastone da passeggio, da 10 secondi fino a 2 minuti e 35 secondi.

4. Le impronte dei koala sono state scambiate per quelle umane.

Ci è stato detto che le nostre impronte digitali sono uniche, e lo sono. Ma resta il fatto che anche se condividiamo un antenato comune con il koala che era vivo 100 milioni di anni fa, le impronte digitali del koala sono molto simili a quelle umane, così come quelle degli scimpanzé.

5. Le lumache possono dormire per 3 anni.

Se pensavi che gli orsi fossero dei dormiglioni, beh, le lumache li battono alla grande. Invece di andare in letargo, le lumache dormono per 3 anni senza bisogno di alcun nutrimento. Naturalmente, questo vale solo per alcune specie di lumache. Dall’atro canto, gli orsi vanno in letargo da 4 a 8 mesi.

6. I bradipi hanno bisogno di 2 settimane per digerire il cibo.

I bradipi non muovono solo gli arti al rallentatore, ma anche gli organi vitali si muovono lentamente, apparentemente per preservare l’energia, motivo per cui il sistema digestivo di un bradipo impiega 2 settimane per elaborare il cibo. Inoltre, la maggior parte di ciò che mangia è indigeribile, dandogli pochissima energia.

All’altra estremità dello spettro si trova il toporagno, che digerisce tutto così velocemente, qualche minuto per l’esattezza, che non tutto il cibo viene completamente digerito. Questo è il motivo per cui i toporagni mangiano le proprie feci. Possono morire di fame nel giro di poche ore se rimangono senza cibo.

7. Il tuo cervello ignora il tuo naso.

Possiamo vedere il nostro naso, è solo che il cervello tende a ignorarlo, perché è uno stimolo visivo costante. È lo stesso con le persone che portano gli occhiali. Dopo un po’, il cervello li elimina.

8. Il tuo avambraccio è lungo quanto il tuo piede.

Se non hai modo di provare una scarpa, misurala dalla piega del gomito al polso. Se si adatta o è un pochino più piccolo, ti starà bene, perché la lunghezza dell’avambraccio è la stessa del piede. E questo è solo uno dei tanti rapporti del corpo umano che sono davvero interessanti, un po’ come il fatto che l’osso del tuo femore sia lungo un quarto della tua altezza.

9. Puoi “vedere” i tuoi globuli bianchi.

Se guardi un cielo azzurro senza nuvole e vedi dei minuscoli punti luminosi, allora hai appena sperimentato ciò che si chiama “fenomeno entottico del campo blu”. Quei puntini sono, in realtà, globuli bianchi che si muovono nei sottili vasi sanguigni davanti alla retina, nella parte posteriore dell’occhio.

10. Gli esseri umani hanno la pelle striata, ma solo i gatti possono vederla.

Gli esseri umani hanno strisce e motivi sulla pelle che sono chiamate linee di Blaschko, eponimo dello scienziato che le ha scoperte, il dottor Alfred Blaschko. Sono molto simili alle strisce delle tigri, formando un motivo a V che si estende a ventaglio dal centro alle estremità. Queste linee sono visibili alla luce UV, uno spettro che anche i gatti possono vedere, motivo per cui i gatti ci vedono come esseri a strisce.

Quale di questi fatti non conoscevi? Condividi con noi le tue conoscenze e facci rimanere a bocca aperta.

Anteprima del credito fotografico Shutterstock.com, Shutterstock.com
Il lato positivo/Curiosità/10 curiosità che probabilmente non hai imparato a lezione di biologia
Condividi quest'articolo
Credo che questi articoli potrebbero piacerti