Il lato positivo
Il lato positivo

10 mobili ordinari che nel passato erano molto diversi

I primi “mobili” che gli umani avevano erano ceppi d’albero, rocce e aree coperte di muschio. A poco a poco le persone hanno imparato a costruire e realizzare i propri mobili. L’antico Egitto è stato un pioniere quando si trattava di sedersi, producendo le prime sedie e sgabelli. Successivamente la loro conoscenza fu adottata dall’antica Grecia e dall’antica Roma, che diversificarono creando troni e divani.

L’aspetto dei mobili è cambiato nel corso dei secoli. E noi, de Il Lato Positivo, vorremmo mostrarti come erano i mobili in passato.

Letto

Le classi più povere e la servitù dormivano su lastre dure coperte di muschio. Non avevano coperte, e utilizzavano i loro cappotti come fonte di calore. In alcuni casi, erano autorizzati a dormire nelle camere da letto dei loro padroni su dei pagliericci posti a terra.

D’altra parte, le classi superiori dormivano in camere da letto dove veniva acceso un fuoco per tenerle calde. Avevano dei letti con materassi sottili e comodi che erano estremamente costosi.

Sedia

La sedia caquetoire francese (che significa “chattare”), apparve per la prima volta nel XVI secolo e si riferiva a sedie di costruzione leggera. Avevano lo schienale stretto, braccioli larghi e il sedile era a forma di trapezio. Il design di questa sedia permetteva alle donne di sedersi comodamente alzando e allargando le loro gonne. È difficile sapere dove siano apparse per la prima volta poiché esistono modelli francesi, scozzesi e del Salisbury, che sono state tutte apparse in periodi simili.

Comò

Il baule, chiamato anche cassa nuziale, era il mobile più decorato durante il Rinascimento. È qui che si conservavano i vestiti della sposa, la biancheria e tutto ciò che le donne di solito usavano come dote nuziale.

Credenza

Un dressoir era una credenza o un buffet costituito da 2 o 3 corpi. Nel XVI secolo, in Francia e nei Paesi Bassi, aveva un ruolo di nicchia nella decorazione domestica. Veniva realizzato in legno di noce o quercia ed era tutto intarsiato. Di solito veniva messo in un punto centrale della casa per mostrare quanto erano ricchi i proprietari. Serviva per conservare più cose, tra cui l’argenteria, le ceramiche e la biancheria.

Calorifero

In passato venivano utilizzati i bracieri per il riscaldamento degli alloggi. In Spagna, ad esempio, fino al XX secolo sono rimasti uno dei principali mezzi di riscaldamento. Un braciere con del carbone ardente veniva posto sotto il tavolo che veniva poi coperto da un lungo telo. In questo modo si potevano tenere i piedi al caldo durante le fredde serate invernali. Fortunatamente, lo sviluppo tecnologico ha permesso di trovare altri modi più sicuri ed efficaci per riscaldare una stanza.

Bidet

Il bidet è apparso in Francia nel XVII secolo e, per lungo tempo, si metteva in camera da letto, accanto al vaso da notte. Solo nel XX secolo, quando l’impianto idraulico è diventato una cosa comune, il bidet è stato spostato dalla camera da letto al bagno. In precedenza, si credeva che l’uso di questo oggetto potesse prevenire la gravidanza, quindi era considerato non solo un mezzo di igiene personale, ma anche un dispositivo contraccettivo.

Specchio

Solo le persone benestanti potevano permettersi uno specchio. Pertanto, per preservare questo costoso oggetto, lo mettevano il più in alto possibile e lo decoravano. E per potersi specchiare, veniva posizionato ad angolo rispetto al muro.

Inoltre, molte superstizioni erano associate agli specchi, quindi era considerato di cattivo auspicio non essere in grado di vedersi completamente. Pertanto, gli specchi venivano inclinati in modo tale da potersi vedere per intero.

Sgabello

Diphros è uno sgabello del greco antico senza schienale e con 4 gambe tornite, prototipo degli sgabelli moderni. La versione pieghevole era molto diffusa, il che rendeva il diphros molto comodo. Anche gli Dei sul fregio del Partenone sono raffigurati seduti su diphros.

Armadio

I primi armadi erano dei veri e propri ripostigli separati dove si tenevano le vesti e venivano usati nei palazzi di re e nobili. Nel periodo vittoriano, le ante degli armadi erano a tutta lunghezza, così da coprire i cassetti e le mensole nella parte inferiore, e spesso venivano aggiunti anche degli specchi.

Water

I water portatili a forma di sedia o scatola apparvero nel Medioevo. Si metteva una pentola sotto una sedia che doveva essere svuotata e pulita dopo che qualcuno era andato in bagno. Tutti i rifiuti venivano gettati in un’area vicina. Era assolutamente vietato gettare i rifiuti in strada.

Quali mobili del passato possiedi a casa tua? Raccontaci tutto nei commenti qui sotto.

Il lato positivo/Curiosità/10 mobili ordinari che nel passato erano molto diversi
Condividi quest'articolo
Credo che questi articoli potrebbero piacerti