Il lato positivo
Il lato positivo

Anthony Hopkins ha ritrovato l’amore a 64 anni, perché non è mai troppo tardi per essere felici

Sir Anthony Hopkins è uno dei più celebri e amati attori degli ultimi decenni. Oggi 84enne, ha vinto due volte l’Oscar come migliore attore protagonista, l’ultimo nel 2021 per il film The Father. Vittoria che, ad 83 anni, lo ha reso anche il più anziano vincitore della statuetta per il migliore attore. Ma non è solo sul set che Hopkins ha trovato la felicità anche in tarda età. Sua moglie, la colombiana Stella Arroyave, è entrata nella sua vita quando lui aveva già passato i 60. Ed è proprio a lei che deve la sua sempre inesauribile vitalità, a dispetto della vecchiaia.

Il Lato Positivo oggi ripercorre la loro storia d’amore e l’effetto che Stella ha avuto su Anthony per motivarlo a continuare a recitare. La loro relazione ci ricorda ancora una volta che non è mai troppo tardi per incontrare il grande amore della vita.

Due matrimoni falliti

Anthony Hopkins si sposò per la prima volta nel 1966, con l’attrice inglese Petronella Barker. Il matrimonio durò soltanto 7 anni e nel 1969 i due ebbero una figlia, la cantautrice Abigail Hopkins.

Si sposò poi di nuovo con Jennifer Lynton, un’assistente di produzione. Il matrimonio stavolta durò ben 29 anni, dal 1973 al 2002, ma la scintilla si era spenta da tempo e fin dal 2000 i due si erano formalmente separati. Commentando la sua vita privata, Hopkins disse: “Io vivo la mia vita e non sono molto bravo a rapportarmi con le altre persone. Non riesco a restare in casa troppo a lungo con la stessa persona, a quanto pare”.

Una nuova speranza, a 64 anni

Tutto però cambiò grazie all’incontro con Stella Arroyave nel 2001. Era passato un anno dalla sua separazione e l’attore, all’epoca 64enne, stava attraversando un periodo difficile.

Ma un bel giorno, Anthony capitò nel negozio di antiquariato a Los Angeles in cui la donna lavorava. I due si innamorarono a prima vista. Hopkins ricorda che Stella “sembrava ballare” mentre camminava verso di lui.

Stella è nata a Popayán, una piccola città della Colombia. Aveva lasciato il suo paese per trasferirsi negli Stati Uniti inseguendo il suo sogno di diventare un’attrice. Dopo un primo periodo a New York, si trasferì Los Angeles, dove iniziò a lavorare nel mondo dell’arte e dell’antiquariato.

L’incontro con Stella, di 18 anni più giovane di lui, cambiò la vita di Anthony, il quale disse: “Quando lei mi ha incontrato, io ero totalmente chiuso in me stesso. Lo sono sempre stato, ma in quel periodo più che mai. Non mi fidavo di nessuno. In particolare delle donne”.

Nel 2003 la coppia convolò a nozze nella villa dell’attore, a Malibù. Una cerimonia molto intima, con solo 25 invitati, tra i quali Steven Spielberg, Winona Ryder, Nicole Kidman, Catherine Zeta-Jones e Mickey Rooney. Dato che Hopkins era stato fatto baronetto dalla regina nel 1993, sua moglie poté vantare il titolo di “Lady” Stella Hopkins.

L’amore gli ha salvato la vita

L’attore ha ammesso che è stato solo grazie a Stella se è riuscito a risollevarsi da un periodo di profonda depressione. Ha detto: “Sono sposato con una donna che ha un ottimismo inattaccabile. Quando si sveglia al mattino è già felice. Mi dice sempre di smettere di preoccuparmi e di godermi la vita giorno per giorno. Mi ha insegnato a guardare la vita con positività. Mi incontrò che ero sul ciglio di un burrone e grazie a lei ho fatto un passo indietro e ora so che ogni giorno passato insieme è un dono”.

Anthony ha aggiunto anche che grazie al carattere riservato e tranquillo di Stella, lui stesso è riuscito finalmente a venire a patti con la sua stessa fama e ha smesso di preoccuparsi di ciò che la gente pensa di lui. Come lui stesso ha detto: “La mia filosofia ora è: quello che pensa la gente di me non è affar mio. Io sono come sono e faccio ciò che mi interessa. Non mi aspetto nulla in cambio, ma accetto tutto quel che mi arriva. La vita così è molto più semplice”.

L’amore verso la Colombia

AFP/EAST NEWS

Questi non sono stati gli unici cambiamenti nella vita di Hopkins in seguito al suo incontro con Stella. Il matrimonio con una colombiana ha fatto anche scoprire all’attore i sapori, i colori e la filosofia di vita del paese sud-americano, di cui si è a sua volta innamorato all’istante.

Stella ha detto, in un’intervista: “Tony (Anthony) adora le arepas. Ne mangia una a colazione tutti i giorni e insieme ascoltiamo anche un sacco di musica colombiana. Io ho un temperamento molto latino, mi sveglio ogni giorno sorridendo e piena di energia e voglia di ballare; tutta un’altra cosa rispetto al suo temperamento Gallese, molto più riservato. Insieme ci compensiamo a meraviglia”.

Hopkins descrive Stella come “una donna meravigliosa, che adora spendere un sacco di soldi”. Ma non lo vede come un difetto, anzi, è una delle cose che lo hanno fatto innamorare di lei. La sua gioia di vivere per lui è stata contagiosa.

“Mia moglie è ideale per me, davvero. Mi aiuta a calmarmi. Stamattina ad esempio eravamo seduti in un locale e io spingevo con la schiena la sedia su e giù. Lei allora fa ’smetti di fare così’. Io dico ’perché?’ e lei risponde ’perché potresti cadere!”. Insomma è sempre attenta e si prende cura di me in modo molto salutare, perché io tendo sempre a fare le cose in modo impulsivo e vado in giro convinto di avere ancora 45 anni. Lei mi ricorda sempre chi sono davvero e cosa è giusto fare".

Ora per lui la vita è un’allegra danza.

L’attore, ormai quasi 85enne, sembra vivere una seconda giovinezza con calma ed ironia. Smaliziato anche sui social, Hopkins posta spesso dei divertenti video in cui si scatena a passo di danza con tanto di camicia floreale e cappello Panama. Oppure festeggia sempre danzando il suo ultimo trionfo agli Oscar, insieme alla collega Salma Hayek.

Sicuramente, tanta gioia ed energia sono frutto dell’amore ritrovato quando tutto sembrava perduto. Prova che non è mai troppo tardi per trovare il vero amore.

Chi, o cosa, ti dà più gioia nella vita? Come ti accorgi se qualcuno è davvero felice e innamorato?

Anteprima del credito fotografico AFP/EAST NEWS, Michael Hickey/WireImage/Getty Images
Il lato positivo/Curiosità/Anthony Hopkins ha ritrovato l’amore a 64 anni, perché non è mai troppo tardi per essere felici
Condividi quest'articolo
Credo che questi articoli potrebbero piacerti