Il lato positivo
Il lato positivo

12 cose su “Harry Potter” di cui i fan sono venuti a conoscenza solo anni dopo

È difficile da credere, ma il primo film di Harry Potter è uscito 20 anni fa. Dopo tutti questi anni, sembra quasi che abbiamo imparato tutto di questo mondo. Ma l’autrice, J. K. Rowling, continua a dare ai fan sempre più dettagli sulla vita dei personaggi che amiamo tanto.

Noi a Il Lato Positivo ci intristiamo sempre quando pensiamo che non ci saranno più storie su Harry Potter. Ecco perché teniamo sott’occhio tutti gli articoli e i post che scrive la Rowling. Qui abbiamo delle informazioni nuove sul mondo magico che ce lo faranno vedere sotto una luce completamente diversa.

I maghi non usavano i bagni.

Hogwarts non ha sempre avuto i bagni. Nel XVIII secolo, prima di adottare l’impianto idraulico babbano, streghe e maghi si liberavano lì dove capitava e poi facevano sparire l’evidenza.

Harry non aveva davvero altri parenti a parte i Dursley.

Molti fan si sono chiesti perché Harry fosse dovuto andare dai Dursley. Non aveva altri parenti nel mondo magico? La Rowling ha descritto la storia della famiglia Potter.

I nonni di Harry, Fleamont Euphemia, non ebbero figli fino al pensionamento. L’unico figlio che ebbero, James, fu davvero una sorpresa per loro. Vissero a lungo da assistere al suo matrimonio, ma non videro mai la nascita del nipote.

Comunque, è proprio grazie a loro se Harry è così ricco. Fleamont fece un’enorme fortuna quando creò il prodotto per capelli che Hermione ha usato in occasione del Ballo del Ceppo. Quando si ritirò, vendette la compagnia in cambio di grandi profitti.

Stavano per tagliare la scena con il troll.

Lavorando sul primo libro, l’editore aveva chiesto alla Rowling di tagliare la scena in cui Harry, Ron e Hermione combattono contro il troll. Ma l’autrice non voleva. La Rowling aveva scritto quella scena perché Hermione la infastidiva troppo dall’inizio del libro e avrebbe dovuto avvicinarsi ad Harry e Ron: pensava che ci volesse qualcosa di grosso per far avvicinare i personaggi.

Allock spediva a sé stesso regali di San Valentino.

Il futuro professor Allock mostrò i tratti peggiori della sua personalità già da quando frequentava la scuola. Era così vanitoso che era disposto a fare di tutto affinché le persone attorno a lui lo notassero.

Allock fu sospeso per una settimana per aver inciso il suo stesso nome a grandi lettere sul campo da Quidditch. Mandò anche una proiezione della sua stessa faccia nel cielo (sembrava quasi il Marchio Nero) e, una volta, si spedì 800 regali di San Valentino: c’erano così tanti gufi nella Sala Grande che venne interrotta la colazione (c’erano troppe piume che cadevano nel cibo).

Grattastichi era un gatto reale.

La Rowling ha ammesso che non le piacciono molto i gatti: come Hagrid, ne è allergica. Ma c’è un’eccezione.

Quando la scrittrice lavorava a Londra, cenava spesso in un bar vicino. Nelle giornate soleggiate vedeva spesso un grosso e peloso gatto rosso, che sembrava aver schiacciato la faccia contro un muro. Era molto arrogante e non si faceva accarezzare. “Quando ho deciso di dare ad Hermione un gatto insolitamente intelligente, gli ho dato le sembianze di questo animale altezzoso, con l’ingiusta aggiunta delle gambe storte”, ha detto lei.

Sirius, da cane, avrebbe potuto avere un padrone.

Nel quarto libro Sirius avrebbe dovuto nascondersi con la sua identità da cane di nome Felpato. “Inizialmente l’avevo affidato ad un vecchia strega eccentrica e amante dei cani, nella periferia di Hogsmeade. Lei aveva un gruppo di cani male assortiti ed era costantemente in cattivi rapporti con i vicini poiché abbaiavano e facevano casino. Aveva accolto Sirius pensando fosse un randagio”, spiegò la Rowling.

Purtroppo l’editore chiese alla Rowling di liberarsi della donna perché non aggiungeva niente alla storia. Quindi ha collocato Felpato in una caverna.

Neville e Luna si lasciano.

Molti fan erano convinti che, dopo la Battaglia di Hogwarts, Neville e Luna si sarebbero messi insieme. Ma si lasciarono poco dopo aver finito la scuola e Neville sposò Hanna Abbot. Luna, invece, è diventata la proprietaria del famoso Paiolo Magico.

Il Nottetempo avrebbe potuto non esistere.

Il Nottetempo è un’invenzione relativamente moderna nella società magica. Si sentiva proprio il bisogno di un tipo di trasporto che potesse essere usato con discrezione e sicurezza dai minorenni o dagli infermi.

Furono fatte varie proposte (taxi di sidecar su manici di scopa, inserire dei cesti appesi sotto i Thestral), ma il Ministro non approvò nessuna di queste idee e decise, nel 1865, di potenziare l’invenzione babbana. E’ così che nacque il Nottetempo.

La Umbridge venne punita.

Dolores Umbridge è uno dei personaggi più ripugnanti di Harry Potter, molti fan hanno sperato che avesse quello che si meritava e fosse punita. Con la caduta di Lord Voldemort, Dolores Umbridge venne processata e condannata per la sua entusiasta cooperazione con il suo regime.

Hagrid non si sposò mai.

Secondo la Rowling, la lista delle possibili candidate mogli di Hagrid era abbastanza limitata poiché erano rimasti davvero pochi giganti e mezzogiganti. Fu felice di incontrare Madame Maxime, ma non durarono molto, perché lei non era fatta per Hagrid.

Comunque, Hagrid è rimasto in vita perché quando la Rowling stava scrivendo il primo libro, aveva già buttato giù una bozza dell’ultimo capitolo dell’ultimo libro. Sapeva che sarebbe stato Hagrid a portare Harry fuori dai boschi, per questo doveva rimanere vivo.

Harry mise il ritratto di Piton nell’ufficio del preside.

Il ritratto di Piton non apparve nell’ufficio immediatamente, anche se c’erano i ritratti di tutti i precedenti presidi. Dopotutto la maggior parte delle persone nel castello credeva fosse un Mangiamorte.

Alla fine fu Harry che insistette nell’appendere il ritratto di Piton accanto a quello di Silente. La Rowling ha anche aggiunto che era poco probabile che Harry andasse a parlargli.

Il figlio di Dudley avrebbe potuto diventare un mago.

Rowling ha davvero considerato la possibilità di far incontrare Harry e Dudley nell’epilogo, sul binario 9¾, perché il figlio di Dudley avrebbe potuto diventare un mago. Ma poi ha deciso che nessun gene magico avrebbe potuto sopravvivere entrando in contatto con il DNA di zio Vernon.

Ma i cugini rimasero in buoni rapporti: si vedevano di tanto in tanto e si mandavano cartoline di Natale.

Quale di questi fatti ha cambiato la tua opinione su Harry Potter?

Il lato positivo/Film/12 cose su “Harry Potter” di cui i fan sono venuti a conoscenza solo anni dopo
Condividi quest'articolo
Credo che questi articoli potrebbero piacerti