Il lato positivo
Il lato positivo

13 attori e attrici famosi che hanno dovuto lottare per il loro successo

Il percorso verso la fama non è mai facile. La capacità di affrontare il fallimento e non perdere la fiducia in se stessi sono qualità molto importanti in qualsiasi professione, e la recitazione non fa eccezione. Persino le famose star hollywoodiane che hanno vinto l’Oscar hanno dovuto affrontare molti rifiuti all’inizio della loro carriera, e spesso si sono visti le porte sbattute in faccia.

Noi de Il Lato Positivo pensiamo che queste storie insegnino a non arrendersi quando si insegue il proprio sogno.

Carey Mulligan

Carey Mulligan è stata scartata da tutte le scuole di teatro per cui aveva fatto domanda. In seguito ha definito l’audizione per il Drama Centre London come una “tortura”. I suoi manager le avevano raccomandato di provare a diventare presentatrice in uno spettacolo per bambini. La futura attrice era rimasta scioccata per essere stata rifiutata.

Oggi, è vincitrice del BAFTA come migliore attrice in un ruolo da protagonista per il film An Education, e del Critics Choice Award per il film Una donna promettente. Molte persone la conoscono grazie al ruolo di Daisy ne Il grande Gatsby.

Lisa Kudrow

Prima del successo di Friends, Lisa Kudrow è stata licenziata dalla sitcom Frasier al terzo giorno di prove del pilot poiché i creatori avevano deciso di sostituirla con un’altra attrice. Anche se Lisa ammette di esserci rimasta piuttosto male, ha trovato la forza per andare avanti.

Diversi anni dopo, Lisa ha ricevuto un Emmy come attrice non protagonista in Friends. A parte questo, la Kudrow e i suoi colleghi sono diventati gli attori e le attrici televisivi più pagati in quel periodo, guadagnando un milione di dollari per ogni episodio della nona e della decima stagione.

Jack Nicholson

Per essere più vicino al mondo del cinema, il ventenne Jack Nicholson aveva ottenuto un lavoro come assistente presso il dipartimento di animazione della MGM e in seguito aveva iniziato a prendere lezioni di recitazione e dizione. Alla fine degli anni ’50, ha iniziato a ottenere ruoli in alcuni film, ma senza riscuotere molto successo.

Nicholson è diventato famoso dopo l’uscita dell’iconico Easy Rider quando aveva già più di 30 anni. Ciò ha rappresentato una svolta per lui.

Hilary Swank

Prima di ottenere il suo primo ruolo importante, Hilary Swank ha recitato in brevi episodi. All’inizio della sua carriera, ha interpretato una mamma single in Beverly Hills, 90210. Ma invece dei 2 anni che le erano stati promessi, il suo personaggio è stato tagliato dopo 16 episodi. In seguito la Swank ha rivelato di essere rimasta devastata dalla notizia, e che aveva pensato che se non fosse stata abbastanza brava per Beverly Hills, 90210, non sarebbe stata in grado di ottenere nulla.

Ma l’anno successivo, l’attrice ha ottenuto il ruolo principale in Boys Don’t Cry che le è valso un Oscar. E 5 anni dopo, ha ottenuto il suo secondo Oscar per Million Dollar Baby.

Naomi Watts

Dopo una serie di ruoli in film e serie TV in Australia, l’attrice ha deciso di tentare la fortuna a Los Angeles. Ma i suoi primi ruoli a Hollywood non l’hanno resa popolare. Naomi ha rivelato che aveva così pochi soldi che non poteva nemmeno permettersi l’affitto o l’assicurazione medica.

Ma la parte peggiore era che veniva scartata così spesso da iniziare a pensare di non essere brava. Quindi, durante le audizioni, era spesso troppo tesa, aveva la ridarella e metteva a disagio le persone. Mulholland Drive è stato il suo momento di svolta grazie al quale ha ottenuto i suoi primi premi e molte offerte di lavoro.

Anthony Hopkins

Anthony Hopkins ha deciso di diventare un attore all’età di 15 anni, ma è diventato veramente popolare solo dopo i 50 anni. Recitò a teatro in Inghilterra. Poi negli anni ’70 decise di trasferirsi a Hollywood, ma ottenne principalmente ruoli in TV. Scoraggiato, tornò a casa pensando che questo capitolo della sua vita fosse chiuso per sempre.

E poi gli è stata offerta la parte di Hannibal Lecter ne Il silenzio degli innocenti. Il regista aveva bisogno di un mostro e ha scelto Hopkins. Nel 1992, ha vinto il suo primo Oscar per questa parte.

Mindy Kaling

Mindy Kailing è diventata famosa dopo il ruolo di Kelly Kapoor in The Office. È stata anche scrittrice, produttrice esecutiva, e regista dello spettacolo. Mindy, i suoi colleghi e i produttori sono stati nominati agli Emmy come migliore serie comica 6 volte di seguito.

In un’intervista, l’attrice una volta ha raccontato di quando è stata licenziata da una sitcom in cui i produttori volevano che interpretasse se stessa. Il motivo? Non sembrava abbastanza divertente o attraente perché lo spettacolo fosse incentrato su di lei.

Kate Winslet

Quando era giovane, Kate Winslet ha preso parte a spettacoli amatoriali a scuola e nei teatri locali. Ma il suo percorso verso la gloria non è stato facile: Kate dice di aver sofferto di sovrappeso e che i suoi compagni di classe la chiamavano grassa e la prendevano in giro per il suo aspetto. E la sua esperienza nella recitazione ha solo rafforzato quest’attenzione indesiderata. È stata spesso scartata a causa del suo sovrappeso.

Nel 1992, ha interpretato la parte della figlia di una donna sovrappeso in Anglo Saxon Attitudes. Durante le riprese, il regista aveva detto che Kate era molto simile all’attrice che interpretava sua madre, facendo sì che la futura star perdesse peso. Il ruolo che ha segnato la sua svolta è stato in Heavenly Creatures ed è diventata famosa in tutto il mondo grazie al suo ruolo di Rose in Titanic.

Fred Astaire

Fred Astaire è il più grande ballerino della storia del cinema. Ma è diventato famoso abbastanza tardi. Nonostante tutti i primi successi nella danza, continuava a svanire la possibilità di una carriera nell’industria cinematografica. Ha fatto molte audizioni ma non è riuscito a interessare i produttori. all’epoca, un produttore cinematografico scrisse: “Non sa cantare. Non sa recitare. Un po’ calvo. Sa ballare un po’”.

Quando aveva più di 30 anni, tentò la fortuna a Hollywood un’ultima volta e fu fortunato. Ottenne una piccola parte che gli aprì le porte a nuove opportunità. Infatti, Fred ha ballato in coppia con Ginger Rogers in Flying Down to Rio, rubando così l’attenzione dall’intero film.

Keira Knightley

Keira Knightley è nata in una famiglia di attori ed è apparsa in un film in tenera età. Ma è diventata davvero famosa dopo la parte in Pirati dei Caraibi. Nonostante la fama, è stata rifiutata molte volte. Ha anche rivelato in un’intervista che non consiglierebbe a sua figlia di diventare un’attrice perché il numero di rifiuti che ha ricevuto è stato devastante.

“E non importa che tipo di persona tu sia, è impossibile che tu non venga messa a dura prova. Anche se hai successo, devi comunque affrontare un sacco di rifiuti”.

Kerry Washington

Prima di ottenere il ruolo principale in Scandal, Kerry Washington è stata licenziata da altri 2 spettacoli. I pilot in cui recitava erano stati cambiati. Secondo l’attrice, in entrambi i casi, i direttori del casting volevano che fosse più stereotipata e ciò non le andava bene.

Successivamente, è stata nominata agli Emmy come migliore attrice e ai Golden Globe, è apparsa in film con budget piuttosto alti, e ha lavorato con Quentin Tarantino.

Maggie Gyllenhaal

Durante la sua carriera di attrice, Maggie Gyllenhaal ha spesso dovuto affrontare opinioni negative sul suo aspetto. Questo è il motivo per cui non le sono stati affidati certi ruoli, come ad esempio quelli romantici. Ha ottenuto il primo riconoscimento e il suo primo premio per la parte in The Secretary, ma è ancora delusa da molte cose a Hollywood.

Aveva 37 anni quando le è stato detto che era troppo vecchia per interpretare il ruolo di una donna di cui un uomo di 55 anni si invaghisce. Nel 2021, Maggie ha debuttato come regista: il suo film The Lost Daughter ha ottenuto il premio come migliore sceneggiatura al Festival di Venezia.

Reese Witherspoon

L’attrice e produttrice Reese Witherspoon, la cui carriera è al culmine in questo momento, ha affermato di essere stata spesso ignorata all’inizio della sua carriera e di aver ricevuto molti “No”. Le è stato spesso detto che era la seconda scelta per la parte: quindi qualche altra attrice era sempre più brava di lei. Ma ha continuato a provarci e non ha mai lasciato che queste cose la fermassero.

Quale qualità pensi sia la più importante per un* attore/attrice?

Hai delle foto o delle storie interessanti e vuoi essere inclus* ne Il Lato Positivo? Inviali tutti QUI, ora! Ti aspettiamo!

Il lato positivo/Film/13 attori e attrici famosi che hanno dovuto lottare per il loro successo
Condividi quest'articolo
Credo che questi articoli potrebbero piacerti