Il lato positivo
Il lato positivo

8 scene tratte dai nostri film preferiti dove le emozioni degli attori erano tutt’altro che una recita

Quando guardiamo i film, non sempre ci accorgiamo che in alcune scene gli attori non recitano, ma mostrano ciò che provano realmente. Spesso, i registi cercano di suscitare particolari emozioni ma non sempre va tutto secondo i piani.

Per noi de Il Lato Positivo è stato davvero piacevole guardare scene dove gli attori non stavano realmente recitando. Questi momenti non sono stati modificati, e per questo sono considerati unici.

1. Bill Murray e Dan Aykroyd (Ghostbusters)

La libreria che cade alle spalle di Peter, Ray e Egon non rientrava nel copione poiché cadde inaspettatamente durante una ripresa. Gli attori rimasero sorpresi e si guardarono le spalle. Poi Bill Murray guardò Dan Aykroyd e gli chiese se fosse mai successo qualcosa del genere prima.

Al direttore piacque così tanto l’improvvisazione che decise di tenere la scena.

2. Georgie Henley (Le cronache di Narnia)

Il regista del film, Andrew Adamson, decise di non mostrare alla piccola attrice il set che fu costruito per rappresentare il mondo di Narnia. Quindi, quando Lucy entrò nell’armadio, vide davvero la foresta innevata per la prima volta. La sua reazione fu davvero genuina.

3. Chris Langham (Brian di Nazareth)

Quando Michael Palin, nei panni di Ponzio Pilato, si rivolse ai soldati e li sfidò a non ridere, stava facendo sul serio. Alle comparse fu ordinato di stare lì e di non ridere, ma non gli fu detto ciò che avrebbe fatto Palin. Egli stesso riuscì a malapena a trattenere la sua risata durante la scena.

4. Kate Winslet (Titanic)

Nella scena in cui Rose guarda attraverso il corridoio per trovare Jack, l’acqua proveniva realmente dall’Oceano Pacifico, sul set di Baja California, in Messico. L’acqua era così fredda che, il sussultare di Rose quando si tuffa in acqua per la prima volta, rappresenta una reazione genuina dovuta alle fredde acque oceaniche.

5. Finn Wolfhard, Sophia Lillis, Jaeden Martell, e altri giovani attori (It)

Prima di girare la scena in garage, gli attori non avevano visto Bill Skarsgård con trucco e parrucco completo.

Questo spiega perché si sono davvero impauriti nel vedere il clown spaventoso. Quindi nei loro occhi vediamo del terrore vero.

6. Tom Hiddleston (Thor)

Il ruolo di Odino fu interpretato da Anthony Hopkins. Ha avuto la possibilità di mostrare il suo talento quando Thor fu bandito da Asgard. Il regista lasciò Hopkins improvvisare, così Odino fece un monologo talmente emozionante da far piangere tutti sul set, incluso Tom Hiddleston. Puoi chiaramente vedere che non stava recitando, ma stava piangendo sul serio.

7. Tom Felton (Harry Potter e la camera dei segreti)

Alla fine del secondo film di Harry Potter, c’è una scena molto divertente. Quando Silente dice belle cose sul conto di Hagrid, tutti si alzano per applaudire eccetto i Serpeverde. Tuttavia, uno di loro, Tiger, si alza e inizia a battere le mani, ma viene subito fermato da Draco Malfoy.

Questa scena non c’era nel copione. L’attore Jamie Waylett dimenticò di non dover alzarsi. Così Tom Felton, cercò di tirarlo indietro per evitare di rovinare la scena.

8. Daniel Radcliffe, Rupert Grint, e Emma Watson (Harry Potter e l’ordine della fenice)

Harry, Ron e Hermione sono seduti nella sala dei Grifondoro e parlano del primo bacio di Harry. Hermione dice un sacco di cose sui sentimenti e esclama: “Solo perché tu hai la sfera emotiva di un bradipo!”. Questa battuta c’era sia nel libro che nel copione, ma suonava così sciocca e divertente che tutti e 3 iniziarono a ridere.

Credi di poter davvero mostrare le tue emozioni mentre reciti?

Il Lato Positivo ora ha i suoi podcast. Porta i nostri articoli interessanti con te e ascolta le nostre storie quando e dove vuoi.

Il lato positivo/Film/8 scene tratte dai nostri film preferiti dove le emozioni degli attori erano tutt’altro che una recita
Condividi quest'articolo
Credo che questi articoli potrebbero piacerti