Il lato positivo
Il lato positivo

Ecco una lista di attori che hanno fatto i difficili prima di accettare il ruolo della loro vita

Ai grandi attori vengono proposti sempre nuovi ruoli, e molto spesso questi vengono rifiutati. Ciò accade perché anche per le star può essere difficile immaginare quanto successo avranno alcuni film tra il pubblico. Ci sono momenti in cui si pentono delle scelte che hanno fatto, e altri momenti in cui finiscono per accettare ruoli che cambieranno le loro vite grazie all’incoraggiamento di qualcuno.

Noi de Il Lato Positivo abbiamo raccolto le storie di alcuni attori e attrici che erano sul punto di rifiutare ruoli incredibili se non fosse stato per determinate persone che sono state in grado di convincerli in tempo.

1. Mark Ruffalo nei panni di Hulk in The Avengers

Durante un’intervista, Mark Ruffalo ha confermato di aver quasi rifiutato il ruolo di Hulk perché sentiva che non c’era nulla di nuovo che poteva dare al personaggio. Tuttavia, il regista Joss Whedon gli ha detto che credeva davvero che lui fosse l’attore perfetto per il personaggio. Inoltre, il suo collega, Robert Downey Jr. (Iron Man), lo ha incoraggiato ad accettare in modo che potessero lavorare insieme.

Ruffalo si è fatto consegnare dal regista alcune pagine della sceneggiatura e dopo averle lette se ne è convinto.

2. Jennifer Lawrence nel ruolo di Katniss in Hunger Games

Jennifer non era sicura di voler accettare un ruolo in un grande franchise, ma alla fine fu sua madre a convincerla.

La Lawrence non faceva caso all’importanza dei film; si limitava a guardare il personaggio e la storia e, se le piacevano, li interpretava. Ma sua madre sottolineò giustamente che, visto che la storia le piaceva, non c’era motivo di rifiutare il ruolo.

3. Leonardo DiCaprio nel ruolo di Jack in Titanic

Dopo aver girato Romeo e Giulietta, DiCaprio disse a Paul Rudd (Ant-Man) che gli era stato offerto il ruolo di Jack in Titanic. Poiché il padre di Rudd era un esperto del Titanic, l’attore gli disse che la storia vera era incredibile. Leo non era troppo sicuro di accettare il ruolo, ma Rudd lo convinse dicendo: “Dovresti davvero accettare”.

4. Christian Bale nel ruolo di Batman in Batman Begins

All’epoca Christian Bale aveva appena finito di girare L’uomo senza sonno, in cui interpretò un ruolo drammatico per il quale dovette perdere molto peso. Ecco perché, quando gli fu offerto il ruolo di Batman, Bale quasi non volle ascoltare la proposta. Ma fu lo stesso regista, Christopher Nolan, ad andare personalmente a convincere Bale.

5. Maggie Gyllenhaal nel ruolo di Elizabeth in Donnie Darko

Il regista di Donnie Darko ha recentemente affermato in un’intervista quanto Maggie fosse riluttante ad accettare il ruolo di Elizabeth Darko. All’inizio, credeva che le fosse stato offerto il ruolo solo perché nella vita reale era la sorella di Jake Gyllenhaal. L’attrice pensava che avrebbero dovuto offrire il ruolo a un’attrice più importante di lei.

Tuttavia, è stato il modo determinato e altruista in cui Maggie ha parlato, che ha convinto il regista a spingerla ad accettare il ruolo.

6. Peter Dinklage nei panni di Tyrion Lannister ne Il trono di Spade

Quando David Benioff, produttore e sceneggiatore de Il Trono di Spade della HBO, si rivolse a Peter Dinklage per offrirgli il ruolo di Tyrion, l’attore esitò. Non voleva interpretare un personaggio con la barba lunga e le scarpe a punta e cadere nello stereotipo del nano.

Ma Benioff assicurò a Peter che non era il caso di questa serie. Il suo personaggio non era né un eroe né un cattivo, aveva i suoi punti deboli così come i suoi punti di forza proprio come qualsiasi altro essere umano. Come sappiamo, la complessità di Tyrion ha finito per convincere Dinklage ad accettare il ruolo.

7. Penn Badgley nei panni di Dan Humphrey in Gossip Girl

Penn Badgley ha quasi rifiutato uno dei suoi ruoli più memorabili. In un’intervista, confessò che era frustrato, non aveva soldi e che era depresso. Ma i suoi genitori e il manager lo convinsero del fatto che il ruolo di Dan era proprio quello di cui aveva bisogno. L’attore rifiutò, ma il regista non riuscì a trovare nessuno di più adatto per quel ruolo, e alla fine Badgley accettò.

8. Daniel Day-Lewis nel ruolo di Bill in Gangs of New York

Martin Scorsese era sicuro del fatto che Day-Lewis avrebbe dovuto interpretare questo ruolo. Leonardo DiCaprio andò a prendere Daniel a casa sua. Camminarono per New York per 10 minuti senza dire una parola, finché Leo non ebbe il coraggio di parlare. Alla fine, andarono a cena fuori con Tobey Maguire (Spider-Man) e insieme riuscirono a convincerlo.

9. Viggo Mortensen nei panni di Aragorn ne Il Signore degli Anelli

Viggo Mortensen aveva già rifiutato il ruolo di Aragorn perché non voleva fare lunghe riprese lontano da casa. Tuttavia, suo figlio vide la sceneggiatura sul tavolo della cucina, gli parlò appassionatamente della saga de Il Signore degli Anelli e alla fine convinse suo padre ad accettare il ruolo.

10. Tom Cruise nei panni di Maverick in Top Gun

Per convincere Tom Cruise ad accettare il ruolo di Maverick in Top Gun, i produttori lo fecero volare in compagnia di esperti in una struttura in California. I piloti volevano fargli uno scherzo, e cercarono di fargli provare un’esperienza di volo estrema, che pensavano lo avrebbe spaventato. Ma non conoscevano Cruise. Non appena l’attore scese dall’aereo, chiamò il produttore per confermare che avrebbe interpretato il ruolo.

11. Meryl Streep nel ruolo di Margaret Thatcher in The Iron Lady

Meryl Streep non voleva interpretare la Thatcher perché non le piaceva il personaggio. Tuttavia, il regista la convinse del fatto che era proprio per questo che avrebbe dovuto interpretare il ruolo: Meryl avrebbe avuto l’opportunità di interpretare la Thatcher in qualsiasi modo volesse. Così la Streep pensò che fosse una buona opportunità per mostrare quanto potesse essere sgradevole.

12. Chris Evans nel ruolo di Captain America in Captain America: il primo Vendicatore

Fu la madre di Chris Evans a convincere l’attore ad accettare il ruolo da protagonista in Captain America. Chris aveva paura di diventare troppo famoso, di non poter uscire a portare a spasso il suo cane senza essere disturbato, ma quando ha chiesto consiglio a sua madre, lei lo ha convinto che questa era la sua occasione per lavorare come attore per tutta la vita e non preoccuparsi mai più di pagare l’affitto.

Bonus: Julia Roberts in Friends

Quando Matthew Perry (Chandler) si avvicinò a Julia Roberts per chiederle se fosse interessata a fare un’apparizione in Friends, lei rispose scherzosamente: “Scrivimi un articolo sulla fisica quantistica e io lo farò”. Con suo grande stupore, Matthew lo scrisse e glielo inviò via fax il giorno successivo. A quel punto, Julia non poteva dire di no.

Quale film o serie pensi non avrebbe avuto successo senza gli attori che hanno interpretato determinati ruoli?

Il lato positivo/Film/Ecco una lista di attori che hanno fatto i difficili prima di accettare il ruolo della loro vita
Condividi quest'articolo
Credo che questi articoli potrebbero piacerti