Il lato positivo
Il lato positivo

16 cose sulla Corea del sud che gli stranieri non sanno

Tutti i turisti sanno che la Corea del Sud è un mondo a parte. E mentre alcune cose sono evidenti fin da subito (per esempio alcuni piatti esotici), altre sono note solo a coloro che hanno vissuto lì. Ciò include standard di bellezza, come vengono cresciuti i bambini, e l’istruzione universitaria.

Il Lato Positivo ci siamo tuffati nello stile di vita coreano e abbiamo scoperto strani usi, regole e tradizioni che abbiamo deciso di condividere con te.

1. Le donne coreane stanno sedute con una coperta sulle gambe.

Molte coreane si poggiano delle coperte sulle gambe, anche quando fa caldo. Gli idol K-pop, gli ospiti di programmi TV, e anche persone ordinarie le usano nei bar, nei ristoranti e in altri luoghi pubblici. Lo fanno per non mostrare nulla quando indossano una minigonna e anche per proteggere le loro parti private dal momento che la coperta è simbolo di modestia.

2. Le donne si coprono la bocca quando ridono.

In passato alle donne veniva insegnato che ridere non era molto femminile. Quando qualcosa le faceva ridere distoglievano lo sguardo o cercavano di nascondere il loro sorriso (ad oggi, fanno solo la seconda cosa). Se vedi una donna coreana che si copre la bocca, probabilmente sta ridendo e non sbadigliando.

3. La V-line e la forma a S sono apprezzate nei corpi femminili.

Una V-line è il mento appuntito. Si dice che stia meglio sia agli uomini che alle donne perché li fa apparire più eleganti. La forma a S è l’andamento del corpo femminile, una versione più slanciata del corpo a clessidra. Se un coreano ti dice che hai una bella V-line o una bella forma a S vuol dire che gli piacciono il tuo mento e il tuo corpo.

4. Tutti i guidatori devono fare il test alcolemico.

Soprattutto i venerdì e i sabato sera, i poliziotti coreani bloccano un lato della strada e controllano tutti i guidatori, tranne i tassisti. Quando vedi un auto di pattuglia devi accostare, aprire il finestrino, e sottoporti a un test alcolemico.

Le multe dipendono dalla concentrazione di alcol del corpo: tra lo 0,05-0,10 per mille corrispondono a 1000-2000€. Si dice che si possano bere solo 400 millilitri di birra o un sorso di soju.

5. Non c’è bisogno che resti in casa durante il periodo delle piogge.

La stagione dei monsoni in Corea inizia a luglio-agosto. A volte, durante questo periodo, ci sono delle vere alluvioni. Ma le macchine continuano a circolare e le persone camminano immerse nell’acqua fino al ginocchio ma con un ombrello: la cosa peggiore che può capitare a una donna coreana è che si bagni i capelli.

6. Negli ospedali hanno ottimo cibo.

In un regolare ospedale coreano vengono serviti ogni giorno diversi cibi, e le zuppe di pesce sono accompagnate da antipasti tradizionali, come riso marinato, pancake vegetali e kimchi.

7. L’anno accademico inizia a marzo e gli studenti lottano per inserirsi nelle lezioni.

Prima dell’inizio dell’università agli studenti è richiesto che facciano una formazione specifica con la facoltà. In due giorni e una notte, gli studenti del primo anno devono imparare la storia dell’università e imparare a conoscersi. Ma secondo loro questa è tutta una copertura: gli studenti più grandi in realtà insegnano alle giovani generazioni come divertirsi ed essere ancora in grado di studiare il giorno dopo.

I coreani scelgono i corsi che vogliono seguire e si organizzano il loro calendario. Nelle lezioni, il numero di posti è limitato: ci possono essere da 60 a 100 persone che competono contemporaneamente per un solo posto. Ma le lezioni più popolari si riempiono in pochi minuti, perciò devi essere veloce. Puoi iscriverti a queste lezioni o nel campus o in un club di computer, in cui puoi mangiare, studiare e giocare.

8. Vendono gli idol K-pop invece delle Barbie.

I cantanti K-pop sono così popolari che in ogni negozio puoi comprare una loro piccola replica. Qui sopra puoi vedere i membri del gruppo BTS.

9. I turisti parsimoniosi possono stare in una sauna.

Le terme pubbliche coreane o saune sono chiamate jjimjilbang. Sono aperte 24 ore su 24 e l’entrata costa solo 5€. Per questo i turisti che arrivano nel paese per un breve periodo di tempo cercano di stare nelle saune; i coreani vanno lì per ritrovare le energie dopo il lavoro o una grande festa. All’ingresso indossano il yangmeori, o la testa di pecora, che sono degli asciugamani che metti sulla testa. All’interno ci sono anche divani e sale giochi per i bambini.

10. I coreani non parlano con il sesso opposto se sono in una relazione.

In Corea del sud la maggior parte delle persone non crede che uomini e donne possano essere amici. Quindi quando un ragazzo e una ragazza iniziano una relazione, non possono più vedere gli amici di sesso opposto.

11. Celebrano il giorno dell’amore l’11 Novembre.

La festa è chiamata Pepero Day (prende il nome da dei grissini dolci e con varie glassature) e lo festeggiano l’11/11. Gli innamorati si danno l’un l’altro questi grissini e ci giocano: danno ognuno un morso da un’estremità e a chi resta l’ultima parte vince. Questi regali possono essere dati non solo ai propri innamorati, ma anche ad amici e parenti.

Si dice che la festa sia stata inventata da Lotte, che produce questi dolci. Comunque questa festa è ormai diventata parte della cultura.

12. Gli uomini coreani non escono con ragazze che sono più robuste di loro.

In Corea del sud non vedrai mai una coppia in cui la donna è più alta o più robusta dell’uomo. Esistono delle regole rigide quando si sceglie un partner: non importa quanto una brava persona sia il potenziale partner, un ragazzo non uscirà con una ragazza che è più pesante di lui; e le ragazze non frequentano ragazzi che sono più bassi di loro. Inoltre, contano anche età e gruppo sanguigno.

13. Ai coreani piace tenere le mani al caldo.

Se ti rechi da un parrucchiere coreano, un salone di bellezza o qualsiasi altro posto, probabilmente ti offriranno uno scaldamani. Anche se nel palazzo c’è un buon sistema di riscaldamento.

14. Nelle scuole hanno un genitore di pattuglia.

“Scuola di polizia dei genitori”.

Ogni giorno 2 genitori ispezionano la scuola: osservano il processo educativo e si assicurano che sia tutto a posto; assaggiano anche il cibo della scuola per vedere quanto bene vengono nutriti i loro bambini. Quando le mamme e i papà pattugliano la scuola, indossano l’uniforme e hanno anche una lista di cose da fare e quando devono farle. C’è anche una stanza speciale dove possono riposarsi durante la pausa.

15. I genitori coreani seguono sempre i loro figli.

Nelle famiglie coreane solitamente i papà lavorano e le mamme crescono i bambini: si immergono in questo processo così profondamente, tanto da perdere le loro vite e personalità. Non importa cosa faccia il loro bambino, la mamma deve partecipare attivamente a tutto.

Una blogger che vive da tanto tempo in Corea racconta questa storia: “Prima mia figlia andava in montagna da sola e ora devo andare con lei ovunque”. Recentemente le hanno chiesto: “È vero che sei adottata?” I coreani pensano che una vera madre non possa essere così indifferente verso i suoi figli e possa lasciarli andare da soli. Dopo questo fatto, la blogger ha dovuto accompagnare sua figlia ovunque, anche al servizio fotografico dello show a cui la figlia partecipava.

16. Non hanno bisogno di silenzio e buio totale per dormire.

I bambini coreani non sono messi a letto in stanze silenziose e buie. Viene insegnato loro ad addormentarsi in stanze luminose e rumorose, poiché è un modo per rendere più forte il loro sistema nervoso. Quando diventano adulti possono recuperare le energie anche se hanno poco tempo, come per esempio quando sono su un treno o su un autobus. I coreani possono dormire praticamente ovunque e in ogni situazione.

Quale tra queste cose ti piacerebbe avere nel tuo paese?

Anteprima del credito fotografico ARIRANG K-POP / YouTube
Il lato positivo/Luoghi/16 cose sulla Corea del sud che gli stranieri non sanno
Condividi quest'articolo
Credo che questi articoli potrebbero piacerti