Il lato positivo
Il lato positivo

Insegno inglese in un asilo nido cinese e ho scoperto che abbiamo molto da imparare da loro

Ciao! Mi chiamo Anna, vivo nella provincia cinese dello Shanxi già da 2 anni e insegno inglese in un asilo nido del posto. Ogni giorno i miei 2 figli, che frequentano anche loro questo asilo, seguono le loro regole e tradizioni.

Oggi voglio raccontare ai lettori de Il Lato Positivo come sono gli asili nido in Cina. Spesso è difficile per questi bambini, perché la Cina è un paese radicato in una rigida disciplina, e a volte si nascondono sotto i loro lettini in classe.

Molti asili nido funzionano secondo un sistema “tutto incluso”.

Qui i genitori danno molta importanza all’istruzione dei propri figli, motivo per cui gli asili nido privati ​​sono la norma per la borghesia media in Cina. L’asilo non è una cosa economica: un anno può costare da 1.700 a 4.500€ in provincia, e da 4.500 a 6.500€ nelle città più grandi.

Per questa somma, esiste una formula “tutto incluso” che prevede: 5 pasti al giorno, trasferimenti con lo scuolabus, uniformi, scarpe, uno zaino, un set di lenzuola e federe, e una pila di libri di testo colorati. Si può accedere all’aula grazie a una tessera di plastica e solo durante certi orari. Dopo le lezioni, e pagando extra, i bambini possono rimanere e seguire delle lezioni extracurricolari. Alcune di queste sono: costruire con i Lego, andare in bicicletta, pattinare, giocare a basket e fare esperimenti scientifici.

A proposito, gli asili nidi sono di tutte le forme e dimensioni. Ad esempio, un asilo nido privato può essere piccolo e il parco giochi può trovarsi sul tetto dell’edificio in cui si trova. Nell’asilo dove mando mio figlio ci sono 60 alunni, divisi in gruppi di 20. In ogni gruppo ci sono 2-3 maestre e un assistente.

Le maestre sono ragazze che hanno meno di 30 anni e gli assistenti meno di 45. Questi limiti di età sono stati messi in atto perché questo lavoro è considerato molto impegnativo. Il personale non é autorizzato a presentarsi al lavoro truccato o agghindato con abiti eleganti o belle acconciature. Le maestre sembrano più sorelle maggiori: indossano felpe o magliette della stessa marca, pantaloni neri e scarpe da ginnastica. I capelli devono essere raccolti e non possono farsi le unghie: per questo c’è una multa.

Durante le prime ore della giornata, i bambini seguono lezioni di cinese, inglese, matematica, musica, imparano a leggere i caratteri cinesi e a recitare poesie. Le maestre comunicano in 2 lingue: cinese e inglese. Ogni mese vengono controllati i loro progressi. Se un bambino non ha imparato bene una materia, la maestra viene multata.

Una volta al mese, i bambini prendono parte a dei corsi di perfezionamento come cucinare piatti nazionali o corsi di ceramica. Durante ogni stagione c’è un evento speciale che coinvolge i genitori: una visita a una banca, un ufficio postale, una fattoria, dal dentista, in ufficio, scalano montagne, fanno delle gare nei parchi o delle feste con la schiuma proprio nel cortile della scuola.

Durante queste feste ai bambini cinesi vengono date delle pistole ad acqua o a schiuma. I genitori partecipano a questi eventi e si portano degli ombrelli per non farsi schizzare.

Alcuni dei genitori si divertono molto durante questi eventi. Una volta, ho visto dei padri che prendevano delle pentole con dei mestoli e hanno iniziato una vera e proprio battaglia tirandosi addosso l’acqua. Le maestre hanno fatto molta fatica a togliere i bambini di mezzo.

I bambini trascorrono l’intera giornata vestiti come se dovessero uscire.

I bambini negli asili nido cinesi non indossano scarpe diverse a seconda della stagione, e non importa se è inverno o estate. In inverno, i bambini vengono portati in classe indossando scarpe da ginnastica leggere, motivo per cui non sentono troppo caldo all’interno. Tuttavia, l’aria nella stanza diventa rapidamente pesante e polverosa. A volte i bambini non si tolgono nemmeno la giacca o il cappotto, e il motivo è semplice: molte aule nel sud della Cina non hanno il riscaldamento (noi viviamo nel nord, e nelle aule fa abbastanza caldo).

Inoltre, non indossano cappelli, anche quando la temperatura è sotto zero. Nessuno dei bambini indossa felpe con il cappuccio, anche se le loro orecchie si gelano. I miei figli sono gli unici a indossare cappelli e felpe con il cappuccio.

Recentemente ho letto un annuncio destinato ai genitori e ho capito perché i bambini in Cina non indossano i cappelli.

La temperatura esterna è diminuita. Prestate attenzione e mantenete i vostri bambini caldi. Seguite il principio del ‘3 caldo, 2 freddo’. Mantenete la schiena, la pancia e i piedi caldi.

Mantenendo la schiena calda, li proteggiamo dal raffreddore poiché 1/3 del loro calore corporeo fuoriesce dalla testa. E quando la testa si surriscalda, il trasferimento del calore diminuisce. Il bambino potrebbe avere vertigini, confusione e persino perdere conoscenza, quindi assicuratevi di mantenere la testa fresca.

Toccate la clavicola. Se sentite caldo, significa che il bambino è vestito adeguatamente”.

Non esiste un “menú per bambini”.

Ai bambini dell’asilo vengono serviti piatti cinesi ordinari, con una quantità minima di spezie. Un pranzo normale consiste in una zuppa, un piatto di riso o noodles e del pane. Questo è tutto.

Per prima cosa, devono mangiare il piatto principale, e “annaffiarlo” con la zuppa. Ai bambini viene data solo acqua prima di andare in mensa. Molti bambini in età prescolare possono mangiare cibi piccanti (a partire dai 2 anni). A settimane alterne, nel menú ci sono anche i gamberetti.

Prima di ogni pasto, i bambini incrociano le braccia davanti al petto e ringraziano per il cibo.

Negli asili nido cinesi si presta molta attenzione alle tradizioni nazionali. Nel giorno del solstizio d’inverno, i bambini fanno gli gnocchi e poi li mangiano. Durante le festività, all’inizio dell’autunno, le maestre tagliano l’anguria in forme rotonde (per assomigliare al sole) e la fanno mangiare ai bambini.

Il 21 marzo, con l’inizio dell’equinozio di primavera, tutti desiderano ritrovare il proprio equilibrio interiore. Per tradizione cercano di far stare le uova crude in posizione verticale il più a lungo possible. Bisogna avere molta pazienza e concentrazione per far sì che ciò accada.

Le maestre accendono una torcia nella bocca dei bambini.

A volte i genitori portano all’asilo i bambini con la febbre, e questo perché devono andare a lavorare. Ecco perché si fanno degli enormi sforzi per prevenire la distribuzione di microbi e per non far entrare in classe i bambini malati. Nella maggior parte delle scuole, c’è sempre un operatore sanitario all’ingresso dell’edificio. I bambini si avvicinano e aprono la bocca, la gola di ogni bambino viene attentamente esaminata con una torcia per verificare eventuali arrossamenti.

Inoltre, i medici hanno paura delle infezioni intestinali e appendono dei manifesti in classe che spiegano ai bambini come lavarsi le mani e monitorare la pulizia del proprio corpo.

I letti sono utilizzati sia per dormire che per le esercitazioni sulla sicurezza.

I bambini giocano, mangiano e dormono nella stessa stanza. Lungo il perimetro di questa stanza sono presenti dei piccoli lettini. Il pisolino dura circa un’ora e mezza. Alcuni bambini si addormentano, mentre altri si sdraiano e non emettono alcun suono. La disciplina qui è molto importante ed è per questo che non vedrai lotte con i cuscini o bambini che saltano sui letti.

In alcune scuole, nel fine settimana, tutta la biancheria, dal materasso al cuscino, viene portata a casa dai genitori per essere lavata.

I lettini hanno un altro scopo interessante: possono essere utilizzati durante le lezioni sulla sicurezza.

I terremoti in Cina non sono una cosa rara ed è per questo che negli asili nido e nelle scuole si tengono delle esercitazioni sulla sicurezza in cui ai bambini viene detto come comportarsi in caso di terremoto. Se c’è una possibilità che l’edificio possa crollare, la cosa migliore da fare è correre velocemente in strada e coprirsi la testa con le mani. Se i tremori non sono forti, possono nascondersi sotto un tavolo o un letto.

Ai bambini viene anche insegnato come proteggersi durante un incendio. Rendono questo tipo di esercitazione molto realistica utilizzando una bomba fumogena. Il fumo riempie la scuola e i bambini scappano via utilizzando degli asciugamani bagnati per coprirsi la bocca e il naso. Alcuni bambini piangono per lo spavento. Dopodiché, viene svolta una lezione da parte di un pompiere o una maestra. L’esercitazione termina con i bambini che prendono un estintore e spengono uno ad uno una piccola fiamma.

La Giornata dei bambini si celebra negli hotel di lusso.

Negli asili nido cinesi, la Giornata internazionale dei bambini è popolare quanto il capodanno. I bambini dai 2 ai 6 anni si esibiscono in abiti fantasiosi su un palco al municipio o nei grandi hotel di lusso.

I bambini vengono truccati vistosamente e degli strass vengono incollati ai loro volti. Secondo i genitori, sono troppo carini. Alle bambine vengono applicate le ciglia finte, dell’ombretto scintillante, il mascara, il fard e la cipria. Ai bambini maschi non vengono applicate soltanto le ciglia finte — il resto è uguale.

Non tutti i genitori truccano i propri figli (circa il 50%), ma quando si tratta di una femminuccia allora si parla del 100% (anche quelle di 2-3 anni).

L’intero asilo fa degli esercizi mattutini.

I bambini negli asili cinesi non devono ripetere gli stessi e noiosi esercizi ogni singolo giorno. Invece, tutti i bambini della scuola ballano insieme. Alle 10:00 parte la musica e i bambini, insieme alle maestre, eseguono un ballo che dura 20 minuti. Ogni giorno suonano la stessa musica e i bambini ripetono gli stessi movimenti che perfezionano nel tempo.

Dopo questo ballo, i bambini si mettono in fila, tengono i vestiti del bambino in piedi davanti a loro e tornano in fila indiana in classe. Ai gruppi più grandi viene insegnato a camminare in fila senza aggrapparsi ai vestiti dell’altro, ma non camminano mai in coppia.

L’obbedienza incondizionata è obbligatoria per tutti.

L’istruzione all’asilo è chiamata “vaccinazione” dall’egoismo. In Cina credono che un bambino debba imparare a regolare i propri desideri e abituarsi a far parte di un gruppo. Il modo severo con cui a volte le maestre trattano i bambini è spesso spiegato dal fatto che sarà solo peggio nella scuola reale.

I bambini dell’asilo sono tenuti a sedersi in silenzio durante le lezioni, ad avere buone maniere e a rispettare delle regole di base. Può sembrare che non ci sia nulla di straordinario in tutto questo, ma se qualcuno viola queste regole verrà punito duramente. Ogni maestra ha i suoi metodi. Alcune gridano, altre danno una pacca sulla schiena del bambino, possono anche spingere in modo rude o tirarli per un braccio. L’anno scorso, mio ​​figlio di 5 anni è stato colpito sulle dita con un bastone perché non scriveva bene durante la lezione.

In generale, trattare i bambini in modo scortese non è gradito, né dall’amministrazione né dai genitori. Ma recentemente, alcuni genitori di un gruppo di bambini più grandi ha deciso che un atteggiamento più rigoroso nei confronti dei loro figli poteva essere vantaggioso. Questo perché sapersi comportare bene e impegnarsi è fondamentale.

Rispetto alla rigida disciplina, la creatività viene messa in secondo piano. Quando io pongo ai miei studenti diverse opzioni tra cui scegliere, si confondono e non sanno cosa scegliere. Ma quando ai bambini vengono date delle regole, svolgono l’attività con più facilità. Quindi è evidente che non sono abituati a usare la loro individualità.

Non c’è nemmeno indulgenza verso i genitori.

Il sistema educativo cinese è spesso criticato per la sua severità e l’eccessiva regolamentazione. Ma i genitori credono che gli operatori dell’asilo siano professionisti istruiti che non si attaccano emotivamente ai bambini, quindi possono educarli al meglio.

La cosa interessante è che questo atteggiamento piuttosto duro nei confronti dei bambini si estende anche ai genitori. I genitori guardano le esibizioni dei figli attraverso le sbarre di una recinzione. I bambini invece sono seduti su delle comode sedie.

Di recente ho portato i miei studenti al parco per prendere parte a una giornata di sport e giochi in famiglia, e sono rimasta stupita da come venivano trattati i genitori. I genitori dovevano partecipare alle competizioni e seguire rigorosamente le regole. Chi sbagliava o non ascoltava veniva colpito con un bastone gonfiabile sul sedere.

La squadra che ha perso la partita è stata costretta a fare 20 flessioni con i figli sulla schiena. Hanno anche detto che se un genitore si fosse rifiutato di svolgere un compito, lo avrebbe fatto una delle maestre al posto loro. I genitori non avevano scelta, perché se si fossero rifiutati avrebbero tradito la maestra e fatto una figuraccia, che è la cosa più temuta per un cinese.

Cosa ne pensi degli asili nido in Cina? Qual è stata la cosa più interessante e insolita che hai imparato? Aspetto le tue risposte nei commenti!

Anteprima del credito fotografico depositphotos
Il lato positivo/Luoghi/Insegno inglese in un asilo nido cinese e ho scoperto che abbiamo molto da imparare da loro
Condividi quest'articolo
Credo che questi articoli potrebbero piacerti