Il lato positivo
Il lato positivo

Un padre devoto sceglie di usare il bagno delle donne per proteggere le sue figlie

Mohammed Nitoto, 33 anni, ha fatto delle scelte interessanti per prendersi cura delle sue figlie nel miglior modo possibile. È il padre di Zendaya di 5 anni e Zuri di 4 e vivono a Los Angeles. Quest’uomo ha deciso di essere presente per le bambine nello stesso modo in cui lo è la loro mamma e condivide quello che fanno insieme sui social media. Inoltre, ha un sacco di iscritti che sono affascinati dal modo in cui si relaziona con le sue figlie.

Noi de Il Lato Positivo ci siamo appassionati alle vicende di questa famiglia e siamo rimasti particolarmente affascinati dal modo in cui Mohammed esprime il suo amore e la sua devozione verso le figlie.

Un padre, due figlie e un legame indissolubile.

Osservare il modo in cui Mohammed tratta le figlie come delle vere principesse è davvero toccante. Tuttavia, essere un giovane padre di due bambine non è sempre così facile come uno potrebbe pensare. Dopotutto, un uomo non sa cosa si prova ad essere una femminuccia. Pertanto, fare da genitore a una bambina e vederla affrontare dei cambiamenti può essere abbastanza complicato.

Tuttavia, Mohammed ha scelto di accettare qualsiasi tipo di sfida e si è tuffato a capofitto nell’essere un papà a trecentosessanta gradi. Infatti, ha deciso di voler essere coinvolto in ogni singolo dettaglio riguardante le proprie figlie, così da riuscire a creare con loro un legame indissolubile. Inoltre, vuole condividere col mondo questo suo viaggio, regalando momenti della sua quotidianità come papà, dai rituali mattutini alle lezioni di danza classica, fino all’ora della buona notte.

Condivide il suo viaggio con il mondo.

Attraverso la sua pagina facebook chiamata "The Chronicles of Daddy, seguita da migliaia di persone, sta imparando da altri genitori come crescere i propri figli nel miglior modo possibile. Inoltre, condivide alcuni spunti interessanti e la propria esperienza per aiutare altri giovani o futuri papà. Di solito, le foto di famiglia sono accompagnate da qualche commento arguto, come quando si discute di fronte ai bambini o le questioni di genere, le quali spesso danno luogo a dibattiti interessanti.

È un partner solidale e sempre presente.

Inoltre, questo padre non esita ad affrontare argomenti raramente discussi tipicamente femminili, come consigli per l’allattamento al seno, i 5 migliori consigli per i padri mentre il loro partner allatta, incluso le poppate notturne, la durata di questa fase e il modo migliore per sostenere il proprio partner.

Entra nel bagno delle donne.

Questo papà tutto fare ha recentemente rivelato che sceglie di portare le figlie nel bagno delle donne, un argomento che ha attirato molta attenzione da parte dei media e dei suoi iscritti. Ha spiegato che la sua decisione si basa sul fatto che la maggior parte dei bagni pubblici maschili sono sporchi e non predisposti per neonati e bambini.

Ha continuato aggiungendo che annuncia sempre la sua presenza prima di entrare per non turbare le donne. Pertanto, prima esulta dicendo: “Scusatemi, sono un papà e devo entrare con le mie figlie. Vi dispiace se entro?’. Ha inoltre aggiunto: ’’Non voglio sorprendere nessuno. So che alcune donne hanno subito dei traumi e potrebbero avere paura. Cerco di essere il più rispettoso possibile”.

Questo padre alto 1,90 m ha anche parlato del momento in cui ha dovuto usare il bagno pubblico davanti alle sue figlie e come ha deciso di sedersi per fare pipì. Ha spiegato che, all’epoca, le sue figlie avevano 2 e 3 anni, quindi non poteva lasciarle fuori ad aspettare che lui finisse. Invece, ha detto loro di guardare il soffitto mentre lui faceva le cose sue.

Pensi che i papà possano crescere i loro figli esattamente come fanno le mamme? Hai qualche consiglio o spunto interessante che vorresti condividere?

Anteprima del credito fotografico chroniclesofdaddy/Instagram, chroniclesofdaddy/Instagram
Il lato positivo/Persone/Un padre devoto sceglie di usare il bagno delle donne per proteggere le sue figlie
Condividi quest'articolo
Credo che questi articoli potrebbero piacerti