Il lato positivo
Il lato positivo

Un uomo a cui sono state amputate braccia e spalle può di nuovo salutare con la mano

Abbiamo tutti vissuto l’esperienza di voler piangere e sorridere allo stesso tempo. Questi momenti si insinuano nella nostra mente e lasciano dei segni. A Felix Gretarsson sono state amputate sia le braccia che le spalle per salvarlo. Purtroppo, i dottori hanno detto che era impossibile trovare un donatore, ma una telefonata ha cambiato la sua vita per sempre.

Noi de Il Lato Positivo crediamo fermamente che l’amore e la speranza siano forze abbastanza potenti da superare ogni barriera. Ci piacerebbe farti leggere di come un uomo senza braccia né spalle ha affrontato alti e bassi lungo la strada verso il successo e farti vedere com’è la sua vita oggi.

È cominciato tutto con dei tempi duri, che hanno insegnato a Felix cosa fosse la responsabilità fin da giovane.

Nel 1998, Felix, un elettricista islandese, a 25 anni ha perso entrambe le braccia a causa di un incidente con l’alta tensione. Ci ha raccontato le sfide che si affrontano quando succede una cosa del genere. Era sposato e padre di due bambine, di 3 mesi e di 4 anni. All’improvviso, è passato dall’essere un giovane in forma e capace all’essere separato e improduttivo. Felix ha spiegato a Il Lato Positivo: “Non potevo neanche tenere più in braccio le mie bambine. Non potevo nutrirmi né lavarmi.”

Sua moglie continua a dimostrare che lui è inarrestabile e che niente è impossibile.

Felix è stato fortunato ad avere una famiglia e degli amici a supportarlo. Quando l’hanno visto distruggersi, erano orripilati. Aveva bisogno di un trapianto di fegato, ma il suo stile di vita di allora non permetteva di considerarlo idoneo. In quel periodo ha fatto un progresso mentale e ha capito che non stava soffrendo per il suo infortunio, ma per la sua incapacità di accettare la tragedia. È lì che tutto è cambiato.

Dopo quasi un anno di sobrietà, nel 2001 si è sottoposto al trattamento. Purtroppo ha fallito e ha avuto un secondo trapianto di fegato più avanti nello stesso anno. Felix ha incontrato Sylwia, sua moglie, nel 2015 all’ospedale e fin dall’inizio è stata una roccia e una fonte di supporto costante.

Braccia e spalle pesavano quanto le ali di un uccello. Felix può salutare con la mano ora!

Felix ha detto a Il Lato Positivo: “La prima impressione è stata un po’ strana, ma il dolore che sentivo era pari all’avere 2 camion parcheggiati sulle spalle e questo ha preso il sopravvento su tutti i miei sensi. Dopo ciò, mi sono adattato molto velocemente alle braccia e le ho viste come mie. Col tempo, si sono adattate sempre meglio. Ora il loro colore è uguale a quello del resto del mio corpo e persino i peli su di esse si sono adattati a me.”

Con tanta pazienza e duro lavoro, il suo sogno si è realizzato.

Felix ci ha informati che le sue mani non si possono ancora muovere, ma le sue spalle, i gomiti e ora il polso destro sono totalmente funzionali. Oggi, la sua vita è dedicata alla riabilitazione.

Ora e allora, ha imparato che soffrire è una scelta e che si è sempre responsabili di scegliere la reazione giusta in ogni circostanza. Crede che avere pazienza dia sempre ciò che si merita.

Una casa si costruisce con forza, supporto e dedizione gli uni per gli altri.

Ha affermato che stava cercando un donatore di braccia e spalle francese dal 2013. Sua madre lo aveva accompagnato in quel lungo viaggio. È un uomo forte perché è stato cresciuto da una donna forte.

La forte crescita di un uomo viene da sforzi e lotte continue.

La sua storia commuove perché mostra che si può avere successo a prescindere dalle difficoltà e dai problemi. Felix ha dichiarato: “Non rinunciate mai ai vostri sogni; ’non si può fare’ vuol solo dire che non è ancora stato fatto.” Inoltre, insegna in un workshop sulla comunicazione efficace e sulla salute emotiva.

Dopo 23 anni senza abbracci, ora può stringere le sue figlie e nipoti tra le braccia.

Oggi ha due figlie forti che hanno imparato a vivere adattandosi a ciò che la vita gli pone davanti. Abbracciare è una cosa che può già fare. Felix ha detto a Il Lato Positivo: “Finalmente posso abbracciare le mie figlie e ora anche i nipoti che mi hanno dato.” Il padre e le figlie hanno avuto un legame fortissimo nel corso degli anni.

Se vuoi seguire i progressi di Felix, puoi trovarlo su InstagramFacebook.

Cosa pensi della storia di Felix? Quando è stata l’ultima volta in cui hai abbracciato una persona cara? Conosci qualcuno che vuole sentire la storia di un miracolo? Taggalo nei commenti.

Il lato positivo/Persone/Un uomo a cui sono state amputate braccia e spalle può di nuovo salutare con la mano
Condividi quest'articolo
Credo che questi articoli potrebbero piacerti