Il lato positivo
Il lato positivo

8 falsi miti vs consigli di sopravvivenza che funzionano davvero

Potremmo aver sentito da qualcuno che le scottature si possono curare col burro o che è possibile succhiare via il veleno da una puntura. Per quanto queste credenze popolari siano allettanti, non sono supportate dalla scienza e, ancora peggio, potrebbero avere effetti negativi.

Ecco perché noi de Il Lato Positivo abbiamo fatto una lista dei falsi miti più comuni e della direzione migliore da prendere in caso di emergenza.

1. Come sfuggire a dei cani minacciosi in maniera sicura

I motivi per cui un cane potrebbe attaccare non sono chiari, ma dovresti sapere che cercare di impaurirlo urlando o scalciando non è mai una buona idea, lo farà solo arrabbiare ulteriormente. Non dovresti nemmeno provare a scappare, perché probabilmente ti inseguirebbe.

  • Cosa fare: se stai indossando una giacca o un cappotto, toglilo con delicatezza e appoggialo sull’animale. Riuscirai a scappare distraendolo. Se c’è più di un cane, prova a metterti contro un muro proteggendo le tue zone vitali: faccia, petto e gola. In questo modo non riusciranno a circondarti, rendendoti ancora più vulnerabile.

2. Come facilitare la guarigione di una ferita

Tutti siamo stati mal consigliati riguardo i miracoli che fanno gli unguenti quando si ha una ferita. In verità, usandoli è più facile sviluppare uno sfogo piuttosto che curare un’abrasione. A meno che la ferita non sia troppo profonda, nel qual caso dovresti andare al pronto soccorso, puoi curarla a casa, ma assicurati di non aspettare troppo prima di consultare il tuo medico.

  • Cosa fare: a volte la soluzione più semplice è quella giusta. Pulisci la ferita con acqua fredda e un sapone inodore alla glicerina. Quando è asciutta, applica una fasciatura.

3. Cosa fare durante un blackout


Di solito, questo genere di eventi ci prende alla sprovvista e, se non siamo ben preparati o informati, potremmo causare un vero disastro. Non fare l’eroe provando a sistemare il problema da sol*. Toccare una linea elettrica non funzionante potrebbe procurarti una folgorazione. Inoltre, accendere le candele fa molto secolo scorso. Potresti finire col causare un incendio involontario e, tra l’altro, i lumi di cera non offrono una luminosità adeguata.

  • Cosa fare: sii sempre pront* per questo tipo di evenienze, creando un piano d’emergenza. Fai scorta di provviste utili, come torce e acqua in bottiglia e assicurati che la tua famiglia sappia dove le tenete. Potresti anche investire su un generatore, per fare in modo che gli elettrodomestici più importanti continuino a funzionare finché non torna la luce.

4. Come occuparsi delle scottature

Questo tipo di lesione della pelle può portare a conseguenze gravi, se non si interviene immediatamente. Tuttavia, alcuni dei rimedi casalinghi più usati non sono efficaci. Mettere burro, aceto, succo di cipolla o un pezzo di carne sulla ferita, in verità, potrebbe aumentare il rischio di infezione. È meglio conservare questi ingredienti per il tuo prossimo pasto.

  • Cosa fare: per prima cosa, dovresti immergere la ferita in acqua fredda. Se non hai bisogno di assistenza medica, puoi provare ad applicare della vaselina 2 o 3 volte al giorno. In seguito, copri l’area con una garza. Ricorda che dovresti proteggere la pelle scottata dal sole e non scoppiare mai le bolle che potrebbero formarsi.

5. Come liberarsi di qualcuno che ti sta seguendo

Se notassi che qualcuno ti stesse seguendo, probabilmente accelereresti il passo e ti dirigeresti a casa. Ad ogni modo, facendo questo ti metteresti in un pericolo ancora maggiore, perché l’aggressore potrebbe provare ad entrare con te. In caso contrario, saprebbe comunque il tuo indirizzo e tornerebbe sicuramente per prenderti alla sprovvista.

  • Cosa fare: prima di tutto, accertati che quella persona ti stia davvero seguendo. Prova ad attraversare la strada o a svoltare qualche volta per vedere se è ancora dietro di te. Se lo è, cerca di mantenere la calma e dirigiti verso un’area affollata, come un bar. Potresti anche provare ad urlare “Al fuoco!” per attirare l’attenzione della gente attorno a te. Probabilmente, questo intimidirà l’aggressore facendolo andare via.

6. Come essere al sicuro sulla strada in inverno

Anche per i guidatori più esperti, le condizioni stradali durante i mesi invernali possono essere una sfida. Molti credono che sgonfiare gli pneumatici faccia meraviglie sulle strade ghiacciate, ma questa è una leggenda metropolitana. In verità, rende difficile sterzare e non riusciresti ad attraversare la neve come quando sono gonfi.

  • Cosa fare: ricorda di fare un check-up completo della tua macchina per assicurarti che sia sicura da guidare con la neve. Monta le catene o degli pneumatici chiodati su tutte le ruote e prepara un kit da tenere nel bagagliaio. Includi un sacco di sabbia, sale o, che tu ci creda o meno, lettiera per gatti, una fune da traino, una pala da neve, razzi di segnalazione o luci d’emergenza e un kit di pronto soccorso.

7. Come sopravvivere ad un’ondata di caldo

Quando le temperature si alzano a livelli allarmanti, essere più furbi di madre natura può essere cruciale. A prescindere dall’età o dalle condizioni di salute, chiunque può soffrire di colpi di calore. La sete non è un indicatore del tuo livello d’idratazione dato che, nel momento in cui hai sete, il tuo corpo ha già perso liquidi. Non dovresti sostituire l’acqua con bevande energetiche, perché molte contengono caffeina che ti renderà ancora più assetat*.

  • Cosa fare: anche se non hai fame, durante la giornata prova a mangiare piccoli pasti che siano ricchi di nutrienti. Il cibo piccante fa sudare, quindi fa calare la temperatura interna. Inoltre, assicurati di bere molta acqua e sii consapevole dei sintomi della disidratazione, come battito cardiaco accelerato, nausea, perdita dei sensi, capogiri e stanchezza.

8. Cosa fare in caso di puntura di uno scorpione

Gli scorpioni sono considerati una minaccia silenziosa dato che, di solito, si nascondono nei posti più inaspettati, persino nelle scarpe. Anche se la maggior parte delle punture non è grave, dovresti consultare il tuo medico. Non ti comportare da Rambo cercando di succhiare fuori il veleno, non aiuterà affatto. Inoltre, nemmeno il ghiaccio aiuta e, in questo caso, potrebbe ritorcertisi contro facendo aumentare l’intensità del dolore.

  • Cosa fare: pulire la puntura con acqua e sapone può aiutare ad evitare possibili infezioni. Per dare sollievo al dolore e al gonfiore, dovresti provare ad applicare compresse fredde e umide ogni 2 ore e sollevare l’area punta sopra al livello del cuore.

Sapevi di questi falsi miti? Hai dei consigli utili che potrebbero aiutare la comunità de Il Lato Positivo a stare al sicuro? Condividili nei commenti qua sotto.

Il lato positivo/Consigli e trucchi/8 falsi miti vs consigli di sopravvivenza che funzionano davvero
Condividi quest'articolo
Credo che questi articoli potrebbero piacerti