Il lato positivo
Il lato positivo

9 consigli che possono aiutarti a scegliere i jeans giusti senza andare nei camerini

Quando i jeans sono apparsi per la prima volta, erano un’alternativa alle molto più popolari “tute a vita alta”. Ma oggi quasi tutti hanno questo capo di abbigliamento nel proprio guardaroba e, nella maggior parte dei casi, ne hanno più di un paio. Nonostante la loro accessibilità, è ancora piuttosto difficile scegliere il giusto paio di jeans: possono facilmente perdere la loro forma o diventare troppo grandi o piccoli. Quindi, alla fine, finiamo per sentirci frustrati e sconvolti.

Il Lato Positivo ha capito come scegliere i jeans giusti per evitare spese inutili, lacrime e persino visite ai camerini.

Misura con le braccia

L’ultima cosa che vuoi è accorgerti che il paio di jeans che hai comprato è troppo lungo o troppo corto. Quindi è necessario verificare la lunghezza tenendo i bordi e allungando le braccia ai lati. È considerato ideale quando la parte centrale dei jeans cade proprio sotto il mento all’altezza del collo.

Misura lungo il punto vita, dall’ombelico alla colonna vertebrale

Per scoprire se la taglia dei jeans è adatta a te, non è necessario fare la fila per il camerino. Tutto quello che devi fare è abbottonarli e posizionarli all’altezza della vita dall’ombelico alla colonna vertebrale. Se i jeans coprono completamente questa distanza, vuol dire che la taglia è giusta. Il metodo funziona per la maggior parte delle forme del corpo, ma non è universale, quindi devi prendere in considerazione anche le caratteristiche individuali.

Misura con le spalle

Puoi scoprire come i jeans si adatteranno ai tuoi fianchi senza doverli per forza provare. Per fare ciò, individua la parte più larga dei jeans nella zona dei fianchi e avvicinala alle spalle. Se i jeans sono un po’ più larghi delle tue spalle, ti staranno perfettamente.

Se i jeans sono molto più stretti o più larghi delle tue spalle, significa che non sono della tua taglia. Questi jeans saranno troppo stretti o, al contrario, sembreranno troppo grandi. Questo metodo è adatto per le persone le cui spalle e fianchi sono proporzionati tra loro. Per coloro le cui spalle sono più strette dei fianchi, o viceversa, il metodo potrebbe non funzionare.

Composizione

Molte persone cercano jeans di cotone. Tuttavia, se il paio è composto al 100% da questo materiale, non durerà a lungo perché, se ti siedi per molto tempo, i jeans inizieranno a perdere la forma e ad allungarsi. Ecco perché la composizione dei jeans dovrebbe contenere elastam (fibra sintetica) la cui quantità dipende dallo stile particolare dei jeans.

La quantità generalmente accettata di elastam è del 2%-3% per i jeans in stile classico e del 10% (di elastam o lycra) per i jeans più stretti, come quelli skinny. Altrimenti, potrebbero allargarsi alle ginocchia e abbassarsi nell’area dell’anca. In questo caso, lavare i jeans non ti farà riavere la forma iniziale.

Tessuto twill

Molto spesso, il denim ha un twill “a mano destra”: le fibre del tessuto si dirigono in diagonale a destra. Esiste anche il twill “a mano sinistra”. Quest’ultima è un’ottima opzione perché i fili sono diretti l’uno verso l’altro e convergono al centro della gamba, il ché impedisce alle gambe di torcersi mentre si cammina.

Vita

Quando scegli i jeans, potrebbe essere difficile determinare la taglia giusta per la tua vita. C’è un metodo semplice che puoi usare per scoprirlo mentre sei nel camerino. Se 1-2 dita entrano comodamente dietro la vita dei tuoi jeans, significa che la taglia è perfetta per te. Se riesci a far passare l’intero palmo in questo spazio, significa che i jeans sono troppo grandi per te. Se non riesci nemmeno a mettere le dita dietro il punto vita, è meglio non comprare questo paio, altrimenti ti premeranno sulla pancia quando li indossi.

Calzature

Per scegliere il giusto paio di jeans e non rimpiangere i soldi spesi, provane un nuovo paio con le scarpe con cui intendi indossarli. Il tallone e la punta delle tue scarpe ti aiuteranno a capire quanto sono larghi, oltre a valutare la lunghezza delle gambe dei jeans e l’aspetto generale. A proposito, la lunghezza delle gambe dei jeans dipende dallo stile. Ad esempio, i jeans a zampa sono di solito piuttosto lunghi: la distanza dal pavimento al bordo della gamba dovrebbe essere di circa 1.20/2.50 cm, mentre i jeans skinny dovrebbero arrivare alla caviglia.

Tasche

Lo stile delle tasche posteriori gioca un ruolo importante. Se hai una forma del corpo molto formosa e non vuoi esaltarla, allora faresti meglio a dire di no a qualsiasi ricamo o altri dettagli sulle tasche posteriori. Al contrario, se non c’è abbastanza volume sul tuo didietro, questi elementi ne aggiungeranno un po’.

La larghezza della gamba

Questo parametro dipende anche dalla silhouette e dal modello dei pantaloni. Tuttavia, se i pantaloni sono tagliati, assicurati che la gamba non sia eccessivamente ampia. In questo caso, ridurrà visivamente la tua altezza e “taglierà” le tue proporzioni. Più ampio è l’orlo dei jeans, più voluminosa apparirà la forma del corpo. Sarebbe meglio se i pantaloni fossero un po’ più larghi delle gambe.

Che stile di jeans preferisci? Con cosa indossi i tuoi capi in denim preferiti?

Please note: This article was updated in September 2021 to correct source material and factual inaccuracies.
Il lato positivo/Consigli e trucchi/9 consigli che possono aiutarti a scegliere i jeans giusti senza andare nei camerini
Condividi quest'articolo
Credo che questi articoli potrebbero piacerti