Il lato positivo
Il lato positivo

I 5 segnali di aiuto più riconoscibili che dovrebbero sapere tutti, inclusi i bambini

È importante sostenere le persone in difficoltà e far sapere loro che possono contare su di noi. Ci sono molte cose che si possono fare. In primis, trovare del tempo per loro e comunicare. Bisogna anche ascoltare attentamente senza giudicare, dato che queste persone hanno bisogno del 100% di supporto. E’ quindi fondamentale credergli e non incolparli per ciò che è successo.

Noi de Il Lato Positivo vogliamo che tu stia al sicuro, perciò abbiamo raccolto alcuni segnali manuali e un paio di altri modi per far sapere agli altri che hai bisogno di aiuto.

1. Tieni il palmo della mano verso qualcuno (o la fotocamera) e infila il pollice dentro.

Una teenager che era stata rapita da uno sconosciuto è stata salvata quando ha usato questo segnale. Era nella macchina dell’uomo e un guidatore di passaggio ha riconosciuto il gesto da un video di Tik Tok. Ha quindi chiamato le autorità e loro sono riuscite a trovare la macchina e ad arrestare l’uomo che aveva rapito la sedicenne.

Il modo in cui si fa questo segnale è piuttosto semplice e ha 3 passaggi. Per prima cosa, tieni il palmo della mano aperto verso qualcuno o la fotocamera, poi porta il pollice all’interno del palmo. Infine, avvolgi il pollice con le altre dita per formare un pugno. Questo metodo farà sapere agli altri che hai bisogno di aiuto senza far capire al criminale che stai avvisando qualcuno.

2. Scrivi un messaggio alle autorità.

Se fare una chiamata è impossibile, puoi scrivere un messaggio alla polizia con il tuo indirizzo e una breve descrizione del tuo problema. Devi ricordare di essere sintentic* e non mandare foto o video, né usare abbreviazioni o emoji. Tieni il telefono silenzioso, dato che l’operatore potrebbe chiamarti per farti domande aggiuntive. Se puoi, allontanati dal tuo aggressore e rispondi il più silenziosamente possibile.

3. Chiama le autorità per ordinare una pizza.

Nel 2019, in Ohio, una donna ha chiamato la polizia per ordinare una pizza e, per fortuna, l’operatore ha capito che qualcosa non andava. Questo perché la donna gli ha dato subito il suo indirizzo e da lì in poi l’operatore le ha fatto domande a cui poteva rispondere con un “sì” o un “no”. È stato poi rivelato che la polizia non era al corrente di questo metodo d’allerta discreto. Ad ogni modo, ci sono alcuni gruppi di supporto contro la violenza domestica che lo insegnano.

4. I segnali “Chiedi di Angela” e “angel shot”.

L’iniziativa “Chiedi di Angela”, della polizia del Regno Unito, è iniziata nel 2016 come metodo discreto di chiedere aiuto quando si è fuori la sera. Qualunque locale può scegliere di adottare questa iniziativa e ottenere una formazione ufficiale per sapere cosa fare se qualcuno li allerta. Una persona in una relazione pericolosa o ad un appuntamento sospetto può semplicemente andare al bar o da un membro dello staff e chiedere di Angela. Qualcuno informato saprà occuparsi immediatamente della situazione e prendere le misure adeguate.

Questo metodo è diffuso nel Regno Unito, mentre negli USA puoi chiedere aiuto ordinando un “angel shot”. Ci sono 3 modi in cui puoi farlo. Puoi chiederlo “liscio”, che vuol dire che qualcuno ha bisogno di essere accompagnato alla propria auto, “con ghiaccio”, se qualcuno ha bisogno che venga chiamato un taxi e “con il lime” o “con scorza di limone”, per contattare la polizia.

5. Il segnale “al sicuro”.

Il simbolo di “vittoria”, com’è meglio conosciuto, viene usato dal 1941 come segno di unità e vittoria. In seguito, dagli anni ’70, viene usato per comunicare pace. Anche oggi è conosciuto come un gesto amichevole che le persone utilizzano quando stanno bene e hanno una vita prosperosa. Quindi è meglio usare questo gesto se vuoi far sapere agli altri che stai bene, piuttosto che il simbolo di “okay”, a causa delle connotazioni negative che comporta.

BONUS: i segnali “STAN” e “OKAY” che si sono dimostrati errati.

  1. Nel 2019, una ragazza è stata vista mentre faceva il simbolo di “okay” in modo che formasse il numero 110, che è il numero di emergenza in Cina. I passanti hanno riconosciuto il segnale e hanno affrontato l’uomo che era con lei, rendendosi conto che veniva trattenuta contro la sua volontà. Ad ogni modo, era una messa in scena per un video e le autorità cinesi dicono che questo segnale non significa nulla per gli agenti formati.
  2. Nell’agosto 2021, Gabby Petito ha inviato un messaggio a sua madre prima di scomparire in cui le chiedeva di “aiutare Stan”. Le persone online hanno cominciato a pensare che la parola Stan stesse per “Sent the Authorities Now” (“Mandate le Autorità Adesso” in italiano). Questo perché la mamma di Gabby ha detto che l’unico Stan che la figlia conosceva era suo nonno, ma non lo chiamava mai così. In seguito, le autorità hanno detto che questo non era un noto segnale e sarebbe stato impossibile ottenere aiuto con un acronimo simile.

Hai mai dovuto usare uno dei segnali qui sopra? O hai mai visto qualcuno usarli? In caso, come hai reagito?

Il lato positivo/Consigli e trucchi/I 5 segnali di aiuto più riconoscibili che dovrebbero sapere tutti, inclusi i bambini
Condividi quest'articolo
Credo che questi articoli potrebbero piacerti