Il lato positivo
Il lato positivo

10 Esempi di doppio standard che molti di noi continuano a seguire

Doppio standard significa applicare la stessa regola in modo diverso in base alla situazione in cui ci si trova. Insomma: due pesi e due misure. I doppi standard più diffusi interessano probabilmente le questioni di genere, ma si trovano anche in altre sfere della nostra vita. La cosa più sorprendente è che siamo noi in primis ad applicare doppi standard alle persone che ci circondano, senza nemmeno accorgercene.

Noi de Il Lato Positivo vi invitiamo ad abbandonare qualsiasi forma di doppio standard, ma prima vorremmo cercare di capire con voi se anche noi, in qualche modo, li applichiamo.

Ci comportiamo in modo diverso con le nostre madri e i nostri padri.

Quando i padri fanno qualcosa per i loro figli vengono lodati, mentre le madri, per la stessa cosa, vengono criticate.

Tendiamo a dare la colpa a “quei giorni lì” ogni volta che vediamo una donna di cattivo umore.

L’argomento peli è ancora molto discusso.

Uomini e donne che discutono sono percepiti in modo diverso.

E, naturalmente, reagiamo in modo diverso anche ai capelli bianchi.

Anche nelle storie di fantasia, quando un uomo vola è un eroe, mentre una donna è una strega.

Crediamo sia giusto che una donna sfoghi lo stress piangendo, ma se lo fa un uomo... È un debole.

Gli errori degli uomini tendiamo a giustificarli, mentre quelli delle donne, anche minimi, ci portano a fare generalizzazioni sulle loro capacità mentali.

Abbiamo standard diversi in base al genere:

Quando una ragazza sovrappeso sta con un ragazzo magro la incitiamo, mentre se è una ragazza magra a stare con un ragazzo sovrappeso, la accusiamo di essere materialista.

A te capita di applicare i doppi standard di cui abbiamo parlato? Quali altri doppi standard ti vengono in mente?

Il lato positivo/Psicologia/10 Esempi di doppio standard che molti di noi continuano a seguire
Condividi quest'articolo
Credo che questi articoli potrebbero piacerti