Il lato positivo
Il lato positivo

10 segreti in ambito lavorativo che nessun ufficio del personale ci dirà mai

Ammettiamolo, nessuno conosce tutti i dettagli della nuova azienda in cui si inizia a lavorare. Non esiste un manuale che ti dica cosa fare e cosa evitare di fare. Sono nozioni che si imparano con il tempo, con l’esperienza e dopo aver fatto prima un bel po’ di errori. Conosciamo le basi, come essere civili ed educati, ma è necessario imparare cosa dire quando il capo ti chiede qualcosa di complicato.

Il Lato Positivo ha fatto una lista di 10 informazioni cruciali sul mondo del lavoro che dovresti assolutamente conoscere prima di andare in ufficio domani mattina.

1. Non avere fretta di accettare una promozione.

Un aumento di stipendio o una promozione di solito comportano responsabilità extra che forse non sei pronto ad assumerti da solo. Occorre pensare se sia il momento giusto o se ritieni di avere le capacità giuste per i nuovi impegni. Potresti anche non essere un grande estimatore del tuo team e quindi essere alla ricerca di un altro lavoro. O semplicemente non sei interessato a salire di livello perché la tua posizione attuale ti piace più di ogni altra cosa.

Se davvero decidi di rifiutare la promozione, sii onesto con il tuo datore di lavoro sui possibili motivi. Spiega perché ritieni di non essere pronto a fare questo salto e illustra le competenze che dovresti affinare un po’ di più per ricoprire quel ruolo. Ricordati di esprimere il tuo forte interesse per l’azienda in modo che il tuo datore di lavoro sappia quanto sei appassionato. Non vuoi che sospettino che stai pensando di lasciare l’azienda.

2. Il tuo manager non è responsabile del tuo licenziamento.

Nelle grandi aziende, ogni manager è responsabile di un determinato settore. Sono responsabili della loro squadra e di come eseguono i compiti assegnati, ma non hanno il potere di licenziare nessuno. Se vieni sorpreso a fare qualcosa di scorretto, sì, verrai richiamato. Tuttavia, molto probabilmente, sarai inserito in un piano di perfezionamento delle performance prima di essere licenziato.

E anche se venissi licenziato, non sarà una decisione esclusiva del tuo manager. I responsabili dovranno parlare con il loro capo e spiegare la situazione prima di annunciarti la decisione. Tuttavia, se lavori in una start-up dove l’AD è il tuo capo, il processo sarà molto più veloce.

3. Anche se sei il migliore, non sarai promosso immediatamente.

Molti laureati cominciano il loro primo lavoro con l’intenzione di salire di livello nei primi mesi. Tuttavia, la tua azienda non deve riconoscere il tuo fantastico lavoro e darti una promozione solo perché lo vuoi tu. È necessario che tu continui a fare il tuo lavoro correttamente e a raggiungere i loro obiettivi.

Non dimenticare che stai iniziando dal basso e devi dimostrare quanto vali prima di salire. Non aspettarti una promozione nei primi 2 anni. È probabile che ci siano molte più persone davanti a te che meritano una promozione.

4. I colleghi del reparto IT presumibilmente conoscono molto della tua attività online.

Diciamo solo che tutto quello che fai sul tuo computer di lavoro è visibile al dipartimento IT e al tuo capo. Per cominciare, le tue e-mail vengono archiviate a tempo indeterminato, anche quelle personali. Il tuo intero utilizzo di internet viene monitorato e anche se cancelli la cronologia del tuo browser non cambia nulla. Anche la tua attività telefonica può essere tracciata se sei connesso al Wi-Fi dell’azienda.

Inoltre, alcune aziende installano un software che salva ogni ricerca su Google e ogni altra applicazione sul cloud aziendale. In seguito, queste parole chiave, vengono analizzate e potresti trovarti nei guai nel caso tu abbia cercato cose inappropriate. Inoltre, la tua produttività viene monitorata e se non è all’altezza degli standard dell’azienda, viene avvisato il team manager.

5. Le risorse umane non ti aiuteranno nel lavoro.

Le Risorse Umane sono il dipartimento a cui ti rivolgi se hai subito qualche tipo di molestia o se vuoi un supporto. Tuttavia, non aspettarti che risolvano i problemi che potresti avere con il tuo manager. In fin dei conti, vengono pagati dall’azienda, quindi sono al loro servizio. Devono solo assicurarsi che tutti si comportino secondo le regole.

Ed è per questo che, se denunci qualcosa che viola la legge, dovranno rompere la loro riservatezza. Sono obbligati a informare le autorità in modo che possano indagare a fondo su una questione. Quindi, se si verifica una discriminazione razziale o un abuso, la tua denuncia potrebbe non rimanere tra te e loro.

6. A volte le telecamere di sicurezza sono finte.

Per le aziende installare un gran numero di telecamere e continuare a sorvegliarle può avere un costo piuttosto elevato. Alcune aziende o piccole imprese non hanno un sistema abbastanza potente in grado di connettere 10 o anche 20 telecamere. È per questo che ne usano alcune finte insieme a quelle vere. Il loro obiettivo è ovviamente quello di far riflettere due volte i possibili taccheggiatori sulle loro intenzioni.

Tuttavia molte persone sono in grado di distinguere facilmente una telecamera falsa da una vera. Ecco perché si utilizzano telecamere reali non funzionanti, che sembrano autentiche al 100%. Inoltre, le grandi aziende non controllano tutte le telecamere in tempo reale, ma si limitano a registrare quello che succede. Quindi, a meno che non succeda qualcosa di terribile che coinvolga la polizia, non sapranno se sei stato tu a prendere l’ultimo cornetto.

7. Il tuo capo ha delle preferenze contrariamente a quello che dice.

Il tuo capo potrebbe provare a rimanere assolutamente neutrale, ma ha delle preferenze. A volte sono molto chiari su chi siano i loro dipendenti preferiti. Se non sei su quella lista, non ti devi abbattere ma devi semplicemente andare avanti. La tua posizione non è necessariamente in pericolo solo perché il tuo capo non è innamorato di te.

Quindi, anche se hanno una migliore intesa con qualche altro dipendente, prova a non soffermarti troppo su questo aspetto.

8. Essere in orario significa arrivare 15 minuti prima.

Arrivare 15 minuti prima al lavoro ti dà un po’ di tempo per organizzarti. Puoi accendere il tuo computer, rivedere le tue priorità e fare una sosta in cucina per preparare il tuo caffè mattutino. In questo modo il tuo cervello ha abbastanza tempo per entrare in modalità lavorativa prima che il tuo lavoro effettivo inizi. Hai il pieno controllo della tua giornata e del tuo programma invece di rimanere indietro con le scadenze.

Non solo, ma ti liberi di tutto lo stress perché ti assicuri che tutto sia in ordine. Tuttavia, non dovresti arrivare troppo presto perché potresti abituare il tuo manager a vederti sempre in ufficio. Rischieresti di avere del lavoro extra perché sanno che arriverai presto per finirlo.

9. Bisogna pensare alle soluzioni prima di menzionare un problema.

La tua azienda ti ha assunto perché hanno bisogno che tu faccia il tuo lavoro e raggiunga i loro obiettivi. Devi anche trovare una soluzione a qualsiasi problema si presenti. Quindi, se devi comunicare al tuo capo una brutta notizia, il minimo che tu possa fare è proporre alcune possibili soluzioni. Non c’è bisogno di entrare nei dettagli del problema in sé, dato che il tuo capo ha solo interesse a risolverlo.

Anche se i tuoi suggerimenti probabilmente non saranno esattamente ciò di cui il tuo capo ha bisogno, almeno non sarai andato impreparato. Potrebbe succedere che invece la tua proposta sia proprio quello di cui l’azienda ha bisogno. Potresti salvarli da una situazione molto difficile e, in questo caso, diventerai il loro astro nascente.

10. Sii onesto al 100% a proposito dei tuoi errori.

Tutti commettiamo degli errori e nessuno di noi fa eccezione. La cosa migliore che puoi fare è andare dal tuo manager o dal tuo capo e confessare il tuo errore. A volte i superiori notano i nostri errori prima di noi e aspettano la nostra confessione. Se questo è il caso, allora il tuo datore di lavoro apprezzerà sicuramente la tua onestà nonostante il tuo errore.

Inoltre, con la tua onestà ti costruisci un profilo affidabile e sarà molto più facile per te attirare nuovi clienti. Al contrario, mentire porta ancora più bugie poiché cercherai sempre di coprire le tue tracce. Con l’onestà impari che, a prescindere dall’errore, puoi affrontarlo con l’aiuto dei tuoi colleghi e del tuo capo.

D’ora in poi farai più attenzione a quello che cerchi online mentre sei a lavoro? E comincerai ad essere più onesto con il tuo capo ogni volta che sbaglierai?

Anteprima del credito fotografico The Devil Wears Prada / The Walt Disney Company
Il lato positivo/Psicologia/10 segreti in ambito lavorativo che nessun ufficio del personale ci dirà mai
Condividi quest'articolo
Credo che questi articoli potrebbero piacerti