Il lato positivo
Il lato positivo

10 consigli che ogni coppia dovrebbe ricordare per avere il proprio lieto fine

Per molte persone che stanno insieme da molto e per le coppie sposate, è normale perdere quella proverbiale scintilla. Ogni coppia, alla fine, supera la cosiddetta fase della luna di miele, rendendosi così conto che, dopotutto, le relazioni nella vita reale non somigliano per niente ai loro film romantici preferiti.

Nel mondo reale, le relazioni non sono tanto una questione di scintille che volano ma si tratta di mantenere la fiamma viva. Quindi, noi de Il Lato Positivo abbiamo messo insieme questi consigli d’amore per aiutare le persone a sentirsi nuovamente apprezzate dalle loro dolci metà.

1. Applica il metodo del bacio di 6 secondi

Hai mai provato a controllare per quanto tempo baci la tua metà? Il dottor John Gottman, il fondatore del Gottman Institute, suggerisce di farlo per almeno 6 secondi.

L’idea di base è che 6 secondi inducono a baciarsi in maniera più consapevole rispetto a un bacio sulla guancia di una frazione di secondo. È abbastanza lungo per connettersi fisicamente, ma non troppo da perdere l’autobus per andare al lavoro. Serve anche per sentirsi apprezzati e aumenta l’affetto nella coppia.

2. Impara il linguaggio dell’amore dell’altr*

Il concetto dei Cinque linguaggi dell’amore è stato creato dal consulente e pastore Dr. Gary Chapman. In poche parole, questi sono i 5 modi principali in cui preferiamo mostrare amore e vogliamo che ci venga ricambiato.

Per rendere felice la tua dolce metà, scoprire quale sia il suo modo preferito di ricevere amore potrebbe fare miracoli nel mantenere la fiamma viva. Scopri quale di questi linguaggi dell’amore gli/le piace di più:

  • ricevere regali
  • atti di servizio
  • parole d’affermazione
  • tempo di qualità
  • contatto fisico

3. Usa un codice speciale che solo tu e il/la tu* partner conoscete

Oltre a farti sentire un agente dei servizi segreti (che è sempre una bella idea), avere un codice speciale può aiutare le coppie nei momenti di disagio. Può essere qualcosa di sciocco come dire “guacamole” per intendere “dobbiamo andarcene, senza fare domande”. Quindi, ad esempio, se il/la tu* partner vuole lasciare la festa, può semplicemente dire “guacamole” e tu andrai a prendere l’auto: il gioco è fatto.

Un altro esempio: le coppie possono anche avere un codice per il “time-out” che possono utilizzare nel bel mezzo di un’accesa discussione. Questo tipo di codice funge da freno di emergenza. La coppia poi può valutare se il time-out fosse giustificato o meno, ma nel frattempo ciò può dare loro lo spazio per sfogarsi e cambiare prospettiva.

4. “Posso aiutarti?”: due parole più potenti di “ti amo”

Quando vedi il/la tu* coniuge piegare il bucato, preparare la cena o tagliare il prato, non c’è niente di più dolce che dargli/le una mano. Non solo il lavoro viene svolto più rapidamente, ma puoi ottenere più “punti brownie” mostrando al/la tu* partner quanto tu ci tenga e quanto lo/la apprezzi.

Ancora meglio, quando si tratta di faccende domestiche: una coppia può sedersi e decidere chi sia responsabile di quali mansioni. Se l’altr* ha difficoltà con una faccenda in particolare, cerca di comprendere questa sua difficoltà e trova un compromesso.

5. Trova argomenti più profondi da affrontare

A volte le conversazioni tra coppie di lunga data si riducono a domande generiche come “Cosa c’è per cena?” o “A che ora torni a casa?”. Molte coppie sono così prese dalla routine quotidiana che a volte dimenticano di prendersi una pausa e avere conversazioni profonde con la loro dolce metà.

Trovare argomenti più profondi di cui parlare non solo favorisce una migliore comunicazione, ma consente anche ai partner di conoscersi meglio. Hai bisogno di idee? Puoi trovare alcuni suggerimenti qui.

6. Parla di meno, ascolta di più

È importante capire che quando l’altr* si sfoga con te non ha necessariamente bisogno che tu risolva il suo problema. La maggior parte delle volte desidera solo che tu l’ascolti.

Il supporto emotivo che dai attraverso l’ascolto attivo è altrettanto importante, se non anche di più, dell’offrire soluzioni pratiche. Combatti l’impulso di voler sempre essere l’eroe che risolve i guai e sii l’amico/a che sa riconoscere i problemi dell’altr*, rassicurandol* che alla fine tutto andrà bene.

7. Goditi i momenti di silenzio

Allerta spoiler: il matrimonio non è un mondo infinito di avventure emozionanti. Le coppie non intraprendono sempre viaggi spontanei, non coltivano hobby divertenti di continuo o non organizzano appuntamenti romantici tutti i giorni. In realtà, è tutto il contrario.

Molte volte ti ritrovi a passare tranquillamente del tempo insieme nella stessa stanza e a non fare nulla di particolarmente importante. Ed è davvero bellissimo, anche se entrambi fate le vostre cose condividendo lo stesso spazio. In quei momenti di silenzio, impara ad apprezzare la presenza dell’altr*. Sentirsi così tanto a proprio agio ti darà un caldo senso di comfort.

8. Evita l’ostruzionismo o la tecnica del silenzio

Si parla di ostruzionismo quando una persona si chiude nel bel mezzo di una discussione e il terapeuta Dr. John Gottman crede che questo sia uno dei maggiori fattori che contribuiscono al fallimento di una relazione.

Quando l’ostruzionista usa la tecnica del silenzio e finge di essere calm*, equivale a dire: “Non mi interessa più quello che stai dicendo”. Anche se l’ostruzionista potrebbe voler lasciare che le cose si calmino, questo metodo è in fin dei conti dannoso. Invece, è meglio chiedere una pausa e comunicare che hai bisogno di tempo per elaborare i tuoi sentimenti. Quindi, quando le acque si sono calmate, torna alla discussione in corso.

9. I piccoli atti d’amore sono più romantici dei grandi gesti

Sorprese grandiose e ben organizzate possono sembrare ultra-romantiche, ma sono i piccoli gesti frequenti che rafforzano davvero una relazione. Oltre ad essere più veritieri, i piccoli atti d’amore mostrano coerenza.

Possono essere semplici come scrivere un bigliettino d’amore ogni mattina, chiedere come stia andando la giornata o portare a casa un piccolo regalo per dimostrare che l’altra persona è nei tuoi pensieri. La tua metà inizierà sicuramente a sentire di nuovo le farfalle nello stomaco, proprio come quando avete iniziato a frequentarvi.

10. Non dimenticare di prenderti cura di te stess*

Solo perché hai una relazione, non significa che il tuo intero mondo debba ruotare attorno all’altr*. Devi anche trovare del tempo per te stess* per essere il miglior partner possibile.

Mantieniti in forma, mangia sano o passa un po’ di tempo alla spa. Non c’è niente di sbagliato nemmeno nel fare una vacanza da soli. Prenderti cura di te stess* e investire nel tuo benessere mostrerà all’altr* che vuoi essere la tua versione migliore per lui/lei.

Quale di questi suggerimenti ti ha colpito di più? Hai consigli d’amore che vorresti condividere con altri lettori? Facci sapere nei commenti!

Il lato positivo/Relazioni/10 consigli che ogni coppia dovrebbe ricordare per avere il proprio lieto fine
Condividi quest'articolo
Credo che questi articoli potrebbero piacerti