Il lato positivo
Il lato positivo

10 segnali per capire se ti trovi in una relazione tossica e cosa puoi fare per rimediare

Per essere tossica una relazione non ha bisogno di diventare violenta. Il più delle volte, anzi, succede perché uno dei due partner sente il bisogno di controllare l’altro, persino mascherando con affetto e amore la sua ossessione per il controllo. Ci sono comunque segnali inconfondibili per capire se ci si trova con un partner tossico e cercare di rimediare alla svelta.

Noi del Lato Positivo abbiamo selezionato i 10 segnali più comuni per capire se ci si trova in una relazione malsana, basandoci anche sulle storie vissute in prima persona e condivise da utenti di Reddit. Leggi tutto l’articolo attentamente, per capire se anche la tua relazione ha preso una brutta piega.

Come capire se il tuo partner vuole controllare tutto di te

1. Quando gelosia e paranoia spingono una persona a controllare come l’altra si veste, cosa fa e con chi esce.

Come dice il termine stesso, un maniaco del controllo aspira a controllare ogni aspetto della tua vita: quello che indossi, quello che ti piace fare e naturalmente le persone con cui interagisci. Ai suoi occhi ogni cosa che fai è sospetta, anche l’azione più innocente o banale. Questo comportamento nasce di solito da una profonda insicurezza personale, che si ripercuote anche sulla relazione.

2. Quando il partner cerca di isolarti dai tuoi amici e la tua famiglia.

Magari si lamenta perché a suo dire passi troppo tempo con i tuoi amici e i tuoi familiari, oppure può cominciare a parlar male di loro ad ogni occasione, cercando di alienarti dai tuoi affetti personali. In questo modo, un partner insicuro cerca di accentrare su di sé tutta la tua attenzione e il tuo affetto.

3. Quando il partner ficca il naso tra le tue cose e ti chiede continuamente spiegazioni.

Un partner tossico violerà sistematicamente la tua privacy e il tuo spazio personale. Avrà la compulsione di controllare di continuo il tuo telefono, le tue email e i tuoi profili social, come se fosse un suo sacro diritto. La giustificazione che userà sarà di solito del genere: “Se non hai niente da nascondere, perché non vuoi darmi il tuo telefono?”.

4. Quando il partner ti fa sentire come se dovessi fare di tutto per “guadagnarti” il suo affetto.

Un altro tratto tipico di un partner tossico è la sua tendenza a farti sentire che il suo affetto non sia garantito, ma anzi devi essere tu a “guadagnartelo”. Sarà al tuo fianco e ti riempirà di lodi solo quando otterrai successi, mentre ti farà sentire debole e perdente nei momenti più difficili.

5. Quando il partner ti fa sentire in colpa.

Un partner tossico ti farà sentire sempre e costantemente in colpa per qualsiasi cosa. Si arrabbierà con te ancora prima che tu abbia persino capito quale sia il problema. Non ti darà mai il beneficio del dubbio, sarai sempre colpevole. Non mancherà poi di farti ogni volta la lista delle tue “colpe” per tenerti sotto scacco emotivamente e controllare ogni tua minima azione.

6. Quando il partner usa l’arma del ricatto emotivo.

Tutti i momenti romantici che avete vissuto insieme, magari all’inizio della relazione, verranno usati contro di te. In una relazione tossica, un partner userà persino il vostro amore contro di te, come per farti sentire in “debito” nei suoi confronti e controllare in questo modo tutto quello che dici e che fai.

7. Quando il partner reagisce in modo esagerato se non rispondi subito ai suoi messaggi.

Se nella tua relazione finisci per dover sempre stare col dito pronto sul telefonino per rispondere subito se il tuo partner ti chiama, allora allarme rosso. Il partner tossico è quello che fa un dramma ogni volta che ti telefona e non rispondi, oppure non rispondi immediatamente a un suo messaggio e ti farà una scenata appena torni a casa.

8. Quando il partner non rispetta il tuo diritto a ritagliarti un po’ di tempo tutto per te.

In una relazione sana, entrambi i partner sono perfettamente a loro agio anche quando sono da soli. In una relazione tossica invece, uno dei due partner farà sentire l’altro in colpa al minimo accenno di passare anche solo qualche ora da soli per ricaricare le batterie.

9. Quando il partner ti fa dubitare delle tue stesse convinzioni.

La manipolazione emotiva è un grande classico delle relazioni tossiche. Il partner tossico spingerà l’altro a dubitare delle sue stesse opinioni, delle sue emozioni, persino della sua sanità mentale. Il termine in uso per questo tipo di manipolazione è gaslighting. Anche quando è lui o lei ad avere torto, farà in modo di rigirare il torto sulle tue spalle, finendo persino per convincerti.

10. Quando il partner minimizza ogni tuo traguardo e ti fa sentire continuamente inferiore.

Un partner tossico non farà che minimizzare i tuoi successi e si impegnerà a farti sempre sentire inferiore, nei casi peggiori persino paragonandoti a qualche ex, naturalmente sempre “migliore” di te. Questa particolare tecnica di manipolazione viene usata dalle persone fissate col controllo emotivo per spingere il partner a dimostrare continuamente “gratitudine” nei loro confronti.

Ecco cosa puoi fare se capisci di trovarti in una relazione tossica

Se hai riconosciuto questi o altri segnali che indicano che ti trovi in una relazione tossica, ecco alcuni rimedi che puoi provare per lasciarti la brutta esperienza alle spalle:

  • Anzi tutto, rivolgiti ad un professionista e chiedi aiuto. Uno psicologo o uno psicoterapeuta potranno aiutarti a vederci più chiaramente e farti trovare il coraggio di rompere la relazione.
  • Chiedi aiuto a persone fidate. Molto spesso gli amici più stretti e i familiari si accorgono subito se nella tua relazione qualcosa non va. Ascolta la loro opinione, parlano solo nel tuo interesse.
  • Abbi cura di te. Una relazione tossica può rivelarsi una vera prigione mentale, ma per quanto sia difficile assicurati di dormire bene, mangiare sano e fare abbastanza attività fisica, anche se il tuo partner disapprova tutto ciò che fai.
  • Mantieni sempre una rete di sicurezza fatta di persone a te care. Un partner tossico ti spingerà ad alienarti dalle tue amicizie e dai tuoi parenti, ma quelli che hai ancora vicino possono aiutarti e proteggerti se le cose si mettono male. Più persone hai al tuo fianco, meglio è.
  • Se arrivi al punto di rottura e vuoi interrompere la relazione, pianifica attentamente il dopo. Devi avere pronto un posto in cui vivere, dei soldi solo tuoi e pensare ai tuoi effetti personali.
  • Non arrenderti se il tuo primo tentativo di uscire da una relazione tossica non va a buon fine. Insisti, prova ancora e continua a volerti bene, la tua salute fisica e mentale viene prima di tutto.

Ti è mai capitato di finire in una relazione tossica? Cosa hai fatto e come è andata a finire?

Anteprima del credito fotografico Spiritual-Magician80/Reddit
Il lato positivo/Relazioni/10 segnali per capire se ti trovi in una relazione tossica e cosa puoi fare per rimediare
Condividi quest'articolo
Credo che questi articoli potrebbero piacerti