Il lato positivo
Il lato positivo

I 4 tipi di attaccamento infantile che ci aiutano meglio a capire le nostre relazioni da adulti

Sono le esperienze e le situazioni emozionali che facciamo da piccoli, durante l’infanzia, a forgiare il modo in cui ci relazioniamo con gli altri da adulti. Nella psicologia infantile, si parla di attaccamento. Ne sono stati individuati diversi tipi, o pattern, che identificano comportamenti ben precisi e influenzano non poco tutta la sfera delle relazioni sentimentali.

Alcuni tipi di attaccamento sono quelli che poi conducono ad avere relazioni sentimentali tossiche. Ma si può sempre capire e imparare da ogni situazione, per migliorarsi e vivere la vita in modo sano.

Noi de Il Lato Positivo, ci siamo messi ad approfondire l’argomento e abbiamo sintetizzato le opinioni degli esperti sui tipi di attaccamento, assieme a preziosi consigli su come migliorare il benessere emotivo.

Tipologie di Attaccamento

1. Attaccamento sicuro

Le persone che durante l’infanzia hanno sviluppato un pattern di attaccamento sicuro conducono da adulti relazioni basate sulla fiducia e il dialogo. Queste persone non temono di aprirsi e mostrarsi vulnerabili nei confronti del partner. Anzi, la vicinanza emotiva con un’altra persona li stimola ad aprire il loro cuore.

Affetto e amore sono sentimenti naturali per loro. Sono persone indipendenti, ma non temono di impegnarsi in relazioni stabili. Li caratterizza una spiccata autostima, accompagnata da empatia e comprensione nei confronti dei piccoli difetti del partner. In caso di conflitto, tendono ad affrontarlo a viso aperto e risolverlo. L’attaccamento sicuro è ideale per condurre relazioni sane e costruttive da adulti.

2. Attaccamento insicuro

L’attaccamento insicuro comporta un costante stato di ansia verso il proprio rapporto sentimentale. Queste persone si chiedono di continuo se il loro partner provi ancora affetto e amore verso di loro. Tendono a preoccuparsi dei bisogni del partner prima ancora dei propri, il che provoca in loro un diffuso senso di infelicità. Tendono poi a diventare dipendenti dal proprio partner, in modo anche invadente.

Tutto nasce dalla loro insicurezza personale. Sono persone portate alla manipolazione e al ricatto emotivo, alla gelosia, alla provocazione in caso credano che il partner sia emotivamente distante. Vedono sempre tutto sotto una luce negativa ma hanno grosse difficoltà all’idea di interrompere una relazione.

3. Attaccamento evitante

Le persone che hanno sviluppato un tipo di attaccamento evitante sono quelle che non vogliono impegnarsi stabilmente in una relazione. Quando sentono che il partner vorrebbe più impegno da parte loro, queste persone sentono un forte stress, al punto da rinunciare alla relazione. Sono emotivamente fredde anche nei confronti del partner, e non amano aprirsi e parlare del loro stato d’animo.

In questa tipologia di attaccamento, si sviluppa una forte indipendenza, che per queste persone vale più di qualsiasi rapporto interpersonale. Non hanno bisogno di altre persone. Spesso la loro instabilità affettiva è schermata da un’altissima autostima. Nel loro caso però, è un’autostima tendente al narcisismo, e lo si vede dalla loro scarsa o nulla empatia nei confronti del partner.

4. Attaccamento disorganizzato

Le situazioni che durante l’infanzia portano a sviluppare questo tipo di attaccamento dipendono da genitori dal comportamento altamente instabile e incoerente. Chi sviluppa questo pattern, ha grosse difficoltà anche da adulto a identificare e comprendere le proprie emozioni. Questo perché sono cresciuti con genitori che incutevano in loro sia timore che rassicurazione.

Queste persone hanno spesso una scarsa opinione di se e degli altri. Tendono all’auto-sabotaggio, si aspettano sempre che il loro partner si stanchi di loro e li lasci, anche quando non c’è motivo. Spesso scelgono dei partner dal carattere autoritario, simile a quello dei loro genitori.

Ecco come sviluppare l’attaccamento sicuro da adulti

Controllo emotivo

Se hai riconosciuto la tua descrizione in una tipologia di attaccamento insicura, evitante o disorganizzata, non preoccuparti, non c’è nulla di sbagliato in te. L’attaccamento è un meccanismo psicologico che si forma da piccoli, non dipende da te, ma anzi ti aiuta ad orientarti nella vita adulta. Ma può essere di grande aiuto imparare a conoscere meglio e controllare le proprie emozioni.

La meditazione ti aiuta a concentrarti sul tuo tipo di attaccamento e capire come migliorare la tua stabilità emotiva. Soprattutto, ti può aiutare a dominare le tue paure, e ad eliminarle dalla tua vita.

Conoscersi meglio per diventare più sicuri di noi stessi

Per le persone che sviluppano un attaccamento di tipo insicuro è spesso comune la scelta di un partner che sia invece di tipo evitante. Non a caso, una persona ansiosa e insicura si sceglie come partner una persona che al primo segnale di stress e difficoltà, si allontana. Per entrambe le persone si tratta di una conferma del loro stato emotivo. Ma si può fare qualcosa, attraverso la terapia.

La terapia può aiutare una persona a ritrovare il vero sé, e a renderla indipendente dal partner. Si diventa consci del proprio valore, si accresce l’autostima e non ci si identifica più soltanto con i bisogni del partner. Se necessario, si può anche cercare aiuto da amici e parenti, per liberarsi di una relazione tossica. Ma in ogni caso, la terapia può aiutare a trovare la sicurezza per superare le difficoltà.

Il valore di una sana autostima

Quando la tua unica fonte di autostima è l’accettazione da parte del partner, può sembrare strano, si tratta di un bel problema. L’autostima nasce unicamente da sé stessi. Volersi bene, essere consapevoli delle proprie qualità, è fondamentale per vivere relazioni sane. Bisogna ricordare a sé stessi quanto si vale, ogni giorno. Così facendo, l’autostima sarà sempre rinforzata.

La terapia motivazionale

Secondo gli esperti, la terapia motivazionale può essere di grande aiuto nel ritrovare sé stessi e apportare cambiamenti benefici alla propria vita. Aiuta le persone ad ammettere le proprie difficoltà emotive e a trovare rimedio da sole. I cambiamenti fanno paura, ma solo quando non si sa come affrontarli.

Questa terapia è utile anche nell’ambito delle relazioni sentimentali. All’inizio può sembrare difficile, specie se si è una persona insicura che tende a sviluppare dipendenza verso il partner. Ma col tempo, si imparerà ad accettarsi e volersi bene come persona, sia in una coppia che da single.

Conosci altri modi di aiutare le persone che hanno un attaccamento di tipo insicuro? Cosa fai ogni giorno per ricordarti quanto vali? Raccontacelo nei commenti.

Anteprima del credito fotografico You / A+E Studios and co-producers, Depositphotos.com
Il lato positivo/Relazioni/I 4 tipi di attaccamento infantile che ci aiutano meglio a capire le nostre relazioni da adulti
Condividi quest'articolo
Credo che questi articoli potrebbero piacerti