Il lato positivo
Il lato positivo

20 donne che hanno scelto il parrucchiere o l’estetista sbagliato, ottenendo risultati disastrosi

Scegliere un parrucchiere spesso sembra un salto nel buio, perché, anche se le foto dei loro risultati sembrano impeccabili, non conosciamo l’intera storia dietro i loro lavori e la loro formazione. In questi giorni, tuttavia, alcuni clienti hanno deciso di condividere ciò che è accaduto il giorno in cui sono caduti nelle mani sbagliate e hanno subito un restyling pessimo.

  • La prima e unica volta che mi sono tinta i capelli, mi sono ritrovata con una sfumatura gialla perché la quantità di tinta usata dalla parrucchiera non era sufficiente. I miei capelli erano praticamente decolorati, non tinti. Quando si è resa conto di non avere abbastanza tinta, ne ha preparata dell’altra, ma questa volta il colore era diverso. È stata la mia peggiore esperienza in un salone di bellezza. Ora ci rido su, ma all’epoca era orribile. Dopo averli asciugati, i miei capelli hanno assunto diverse sfumature di giallo. © Johana RodRiguez / Facebook
  • Quando avevo circa 13 o 14 anni, la figlia della compagna di classe di mia zia, che frequentava una scuola di bellezza, cercava volontari. Ero entusiasta e ho accettato. Un giorno mi ha portata dove si riunivano la sua insegnante e i suoi compagni di classe. Volevo che mi facesse le sopracciglia perché erano molto spesse e volevo che avessero una forma. Grosso errore.
    Non appena mi ha detto di aver finito, ero inorridita: aveva rimosso il 90% delle mie sopracciglia. Ero scioccata. Sembravano solo due linee di matita. Sono tornata a casa e l’unica soluzione che ho trovato è stata quella di farmi la frangia. I miei capelli sono super ondulati e quindi dovevo lisciarli ogni giorno, ma almeno mi nascondevano le sopracciglia. Ho avuto la frangetta fino a quando non sono ricresciute. © Dámaris Calizaya / Facebook
  • Ho i capelli mossi. Una volta sono andata dal parrucchiere per dei riflessi dorati, mi hanno districato i capelli, poi mi hanno tolto i colpi di sole. Ogni volta che mi tiravano i capelli era la peggiore tortura di sempre. Il colore era diventato giallo e i miei capelli era diventati più asciutti che mai. Questo è successo un mese fa e il mio cuoio capelluto fa ancora male. © Heyce Tabares / Facebook
  • Sono andata a farmi tingere i capelli di nero per coprire i miei capelli grigi. Ho notato che la parrucchiera continuava a cercare e cercare qualcosa. Poi ha mischiato diversi tubetti (penso che fossero degli avanzi). Mentre andavo a pagare, le ho chiesto se mi avesse tinto i capelli di nero. Mi ha detto: “Li ho tinti di un marrone scuro perché il colore si sposa bene con il tuo viso e i tuoi lineamenti”.
    Beh, sono uscita in strada, ho cominciato a camminare e mi sono specchiata in una vetrina. I miei capelli erano biondi... ma ero già bionda! Quella donna non mi ha mai più visto. Sono passati anni da quando ho iniziato a tingermi i capelli a casa. Ho imparato la lezione. © La Mas Linda / Facebook
  • Molti anni fa, sono andata da una parrucchiera per farmi lisciare i capelli. Mi ha tenuto seduta su una di quelle sedie girevoli per circa 2 ore. Poiché non aveva la piastra, ha preso tutti i miei capelli, me li ha attaccati sulla testa con una pinzetta, poi ci ha spruzzato su e li ha coperti con una cuffia. A peggiorare le cose, il nipote della signora continuava a farmi girare sulla sedia, come se fossi una pedina. Sono tornata a casa di pessimo umore e i miei capelli non erano come mi aspettavo. © Mariela Barengo / Facebook
  • Avevo i capelli biondi, li volevo biondo cenere, ma la parrucchiera me li ha fatti verdi. Ero infuriata e ho chiesto di aggiustarmeli subito. Invece di provare una tonalità castana, li ha tinti di nero. Non era un salone di bellezza di bassa qualità, né era la prima volta che ci andavo. © Paulina Tol / Facebook
  • Mia madre tagliava i capelli a casa. Aveva una piccola stanza per la sua attività. Un giorno, a tarda notte, una ragazza con un cappello venne a tagliarsi i capelli. Mia madre le disse: “Venga domani, ormai è troppo tardi e ho già chiuso perché stiamo andando a letto”. Ma la ragazza continuava a insistere. Non era una cliente abituale e questa era la prima volta che la vedevamo.
    Mia madre le disse di togliersi il cappello e dirle che taglio volesse. Quando se lo tolse, vedemmo che aveva un disastro in testa. In alcuni punti sembrava calva, in altri i capelli erano lunghi. Aveva un aspetto terribile. Mia madre le disse che non c’era soluzione e che avrebbe dovuto radersi la testa, così non avrebbe avuto un brutto aspetto e i suoi capelli sarebbero cresciuti in modo uniforme. La ragazza ci riferì che un salone di bellezza aveva combinato quel fiasco. © Mayra Morales / Facebook
  • Di tanto in tanto mi tagliavo le punte dei capelli e andavo sempre dalla stessa persona. Un giorno sono arrivata dal parrucchiere e quella persona non c’era, quindi qualcun altro si è occupato di me. Avevo i capelli molto lunghi, che arrivavano quasi alla parte bassa della schiena. Mi piacevano lunghi, quindi ho detto al ragazzo di tagliare le estremità, un paio di centimetri al massimo. Ha tagliato troppo. Quando ho visto che avevo i capelli alle spalle, sono quasi svenuta. Mi sentivo insoddisfatta e arrabbiata e non sono mai più andata in quel posto. © Caro Janel / Facebook
  • È successo a mio figlio. Si è tinto i capelli di blu ed è venuto bene: era felice. Ma il giorno dopo si è svegliato con dei puntini rossi sulla pelle e si è gonfiato come un pesce palla. Abbiamo scoperto che era allergico al perossido. Un mese dopo, è andato dal dottore e all’infermiera sono piaciuti i suoi capelli blu. Poi gli ha chiesto se fosse allergico a qualcosa. Mio figlio ha detto di sì, che era allergico al perossido della tinta e che se ne era accorto il giorno in cui si è tinto i capelli. © Aled Zahe / Facebook
  • Un giorno io e mia figlia siamo andate al solito posto, molto entusiaste di farci un restyling. Mia figlia è bionda e voleva i capelli rossi. La parrucchiera ha detto: “Devo decolorarli”, ma è stato un grosso errore. Ha provato a farci pagare, ma ci siamo lamentate. Così lei ha detto: “Se vuoi un altro colore che copra questo, ti costerà un extra. Dipende da te”. Penso che l’abbia fatto con la cattiva intenzione di rovinare i suoi bei capelli, ma sono sicura che il karma si prenderà cura di lei. Sarebbe bellissima da calva. © Ale Amaro / Facebook
  • Sono andata a farmi la ceretta alle sopracciglia. La ragazza che si è occupata di me era un’apprendista. Quando ha rimosso la cera, mi ha lasciato un buco nel sopracciglio. Sembrava spaventata e ha chiamato il proprietario, ma nessuno ha detto niente. Mi sono alzata e l’ho visto. La ragazza ha cominciato a piangere, mi è persino dispiaciuto per lei. Mi hanno dato una matita per coprire il danno e mi hanno insegnato a usarla. Ovviamente non sono più tornata. © Victoria Galan / Facebook
  • Sono bionda. Una volta, ho fatto un lavaggio all’henné perché mi era stato detto che mi avrebbe schiarito i capelli, ma alla fine mi sono ritrovata con i capelli color carota. Mi ci sono volute settimane per riavere il mio colore naturale. © Marisa Carretero Toledo / Facebook
  • I miei capelli naturali sono neri, ma li volevo grigi. Sono andata dal parrucchiere e sono tornata con i capelli biondi. Non sono riusciti a finire il procedimento perché il prodotto per la decolorazione mi ha bruciato tutto il cuoio capelluto e piangevo dal dolore. Le parrucchiere hanno testato il prodotto prima su di me, quindi hanno dovuto rimuoverlo velocemente.
    Non potevo semplicemente tornare a casa con i capelli per metà schiariti, quindi li hanno tinti (mentre applicavano la tintura, mi sentivo come se stessero gettando alcol puro nelle mie ferite). Il risultato non era male, ma non ho ottenuto quello che volevo, nemmeno lontanamente. Sono uscita piangendo. Ora mi faccio i capelli da sola. Anni dopo, sono riuscita a ottenere il grigio che volevo. © Luciana Paola / Facebook
  • Mi ci sono volute 9 ore al salone di bellezza. Sono andata lì per farmi i riflessi, ma i parrucchieri mi hanno tinto i capelli color cioccolato per poi decolorarli. I riflessi non erano nemmeno evidenti a causa del mio nuovo colore. Alla fine, i miei capelli erano molto secchi e, soprattutto, me li hanno tagliati molto corti nonostante avessi chiesto di lasciarli lunghi fino alle spalle. © Dla Cecy / Facebook
  • Molti anni fa, ho seguito un consiglio e sono andata in un noto salone della mia zona per fare i colpi di sole che avevo sempre fatto. Molte ore dopo, quando avevamo quasi finito, il parrucchiere ha provato a fare l’artista e mi ha fatto un “bagno di luce” dopo i colpi di sole. Quando mi ha asciugato i capelli, era molto contento della sua opera d’arte, ma, quando mi sono guardata allo specchio, ho visto che i miei capelli erano di un color giallo uovo orribile. Gli ho detto: “Non esco così, aggiustali adesso” e sono stata lì per quasi altre 4 ore, ma sono uscita con un biondo abbastanza decente. © Andrea Evangelina López Rodríguez / Facebook
  • Volevo i capelli viola. Erano neri, ma mi avevano detto che si poteva fare. Quindi hanno passato ore a decolorarmi i capelli. Il mio cuoio capelluto stava bruciando. Alla fine, ho ottenuto un colore giallo e il mio cuoio capelluto non sopportava più la tintura, quindi ho dovuto convivere con i capelli gialli. Ci ho riprovato, ma non ho cambiato colore e mi sono rimasti alcuni piccoli grumi sulla testa che sono poi guariti e un cuoio capelluto molto sensibile. © Karo Lopez H / Facebook

Qual è stata l’esperienza più strana che hai vissuto in un salone di bellezza? Qual è stato il tuo peggior errore quando hai deciso di fare un restyling?

Anteprima del credito fotografico La Mas Linda / Facebook
Il lato positivo/Robe da ragazze/20 donne che hanno scelto il parrucchiere o l’estetista sbagliato, ottenendo risultati disastrosi
Condividi quest'articolo
Credo che questi articoli potrebbero piacerti