Il lato positivo
Il lato positivo

7 segnali del fatto che stai consumando troppo pane

Si stima che ogni americano mangi 24 kg di pane all’anno. I motivi sono molto semplici poiché il pane è delizioso, conveniente, e può essere facilmente trasportato ovunque. Tuttavia, come la maggior parte delle cose che hanno un sapore così buono, anche il pane ha i suoi effetti negativi sul corpo umano. E quando il nostro corpo è infastidito, invia dei segnali di modo da invitarci a risolvere il problema.

Il Lato Positivo vorrebbe metterti in guardia sui 7 dei segnali più preoccupanti che indicano che il tuo consumo di pane dovrebbe essere ridotto.

1. Stitichezza.

Le persone che sono intolleranti al glutine o soffrono di celiachia senza esserne consapevoli potrebbero sentirsi costantemente gonfie. Non solo, hanno anche problemi ad andare in bagno a causa di una possibile occlusione intestinale. Potresti non essere intollerante al glutine ma sviluppare un’alta sensibilità quando consumi grano e altri cereali. La cosa migliore da fare in questo caso è fare una serie di test con il tuo medico in modo da verificare se il glutine ti sta danneggiando.

Ricorda che in quasi tutti i paesi, circa lo 0,5%-1% della popolazione ha la celiachia. Ciò significa che anche se ne soffri, ci sono molti cibi sostituti di cui puoi godere.

2. Fame.

È vero che i cereali altamente raffinati, come il pane bianco, il riso bianco, i salatini e i cracker sono ricchi di calorie. Essi funzionano in modo da farti venire voglia di mangiare di più a causa del loro contenuto di zuccheri. Ecco perché quando ti senti più triste o stressato, cerchi quei cereali raffinati che ti fanno sentire momentaneamente meglio.

Inoltre, potresti anche notare un aumento di peso, cosa che può essere facilmente evitata se passi ai prodotti integrali. Uno studio ha dimostrato che questi prodotti possono aiutarti a perdere il grasso della pancia più velocemente dei cereali raffinati. Questo perché contengono più vitamine e minerali. Ma questo non significa che puoi esagerare a livello di consumo.

3. Aumento dei livelli di colesterolo.

Il tuo solito pane cotto al forno potrebbe non essere responsabile del tuo aumento di colesterolo, ma i prodotti da forno acquistati in negozio, invece, potrebbero esserlo. Cibi come croissant, panini al burro e tutti i tipi di pane confezionato, sono ricchi di grassi trans. Questi prodotti contengono molto burro e uova che possono aumentare il colesterolo se consumati quotidianamente.

Inoltre, la maggior parte dei prodotti che contengono glutine rientrano nella stessa categoria nociva. Questi prodotti variano, e possono includere biscotti e torte confezionate, ciambelle, e la maggior parte dei cibi fritti in commercio. La cosa migliore che puoi fare è controllare sempre la confezione per vedere se c’è qualche stranezza negli ingredienti.

4. Sfoghi cutanei eccessivi.

Ancora una volta, i cereali raffinati sono la causa di un altro problema che potresti notare. Alimenti come pasta, riso bianco, noodles, cereali e tutto ciò che è fatto con farina bianca possono causare sfoghi cutanei. Come ha dimostrato uno studio, le persone che consumavano troppi carboidrati raffinati avevano un rischio maggiore del 30% di sviluppare acne. Ciò è dovuto principalmente al fatto che questi prodotti sono ricchi di zucchero, che aumenta i livelli di insulina.

In risposta a tale aumento, gli ormoni androgeni diventano più attivi e si sviluppa l’acne. D’altra parte, le persone che non consumano molto zucchero sembrano avere problemi minori con sfoghi e acne.

5. Sonno estremo dopo i pasti.

Quando si consuma troppo pane nella dieta quotidiana, vengono rilasciate elevate quantità di insulina nel flusso sanguigno. L’insulina aiuta il triptofano a rimanere nel sangue più a lungo di quanto vorresti. Il triptofano è un amminoacido che aiuta a produrre serotonina e melatonina, 2 neurotrasmettitori che aiutano a stabilizzare il tuo umore. Inoltre, favoriscono il sonno e aiutano a regolare il ciclo sonno-veglia.

Questo è il motivo per cui potresti sentirti assonnato e più calmo dopo aver consumato un pasto abbondante, pieno di cereali raffinati. Quindi potresti dover modificare le tue scelte dietetiche se hai bisogno di tornare al lavoro dopo i pasti.

6. Aumento della pressione sanguigna.

americani su 10 consumano più sale di quanto consigliato, e la colpa è principalmente del pane, nelle sue varie forme. Una semplice fetta di pane può contenere fino a 230 mg di sale, ovvero il 15% del limite massimo giornaliero. Un semplice panino conterrà il doppio di quella quantità. Gli alimenti altamente trasformati come pizza, panini e crostini aumentano ulteriormente la quantità di sodio.

Il risultato di un’elevata assunzione di sodio è un picco della pressione sanguigna, che è la causa di molte malattie cardiache e ictus. E, facendo riferimento agli Stati Uniti, l’americano medio consuma molto più sale di quanto raccomandato dal CDC.

7. Alti e bassi.

Il pane ha la capacità di causare molti sbalzi d’umore a causa del suo alto contenuto di zuccheri. Uno studio ha dimostrato che se i cereali raffinati non vengono digeriti correttamente, i loro composti possono raggiungere il cervello e causare vari tipi di problemi mentali. Ci sono prove che le persone sensibili al grano siano più inclini a soffrire di schizofrenia, disturbo bipolare, depressione e ansia. E molte persone che hanno iniziato una dieta senza frumento e latticini hanno visto un miglioramento significativo della loro salute mentale.

Soffri di qualcuno di questi sintomi? Se sì, pensi che il tuo consumo di pane ne sia responsabile?

Anteprima del credito fotografico Depositphotos.com
Il lato positivo/Salute/7 segnali del fatto che stai consumando troppo pane
Condividi quest'articolo
Credo che questi articoli potrebbero piacerti